SINDACA RAGGI INTERVIENE A PALERMO

SINDACA RAGGI INTERVIENE A PALERMO

La sindaca Raggi, assediata dai giornalisti a acclamata dagli attivisti è intervenuta alla convention del Movimento 5 stelle a Palermo: "Facciamo paura perché abbiamo le mani libere. Abbiamo preso Roma, adesso tocca a Palermo, poi alla Sicilia e all'Italia". Tensione tra attivisti e giornalisti.

 

 

SINDACA RAGGI INTERVIENE A PALERMO –

Palermo. A Palermo è il giorno di Virginia Raggi. La sindaca di Roma, assediata dai giornalisti a acclamata dagli attivisti, è intervenuta alla convention del Movimento 5 stelle: “Se i politici hanno tremato per il no alle olimpiadi, con il No al referendum vedranno la loro fine”. Prima dell’intervento sul palco momenti di tensione per gli spintoni ad alcuni giornalisti, contestati dai militanti 5 stelle. “So che c’è stato qualche problema – ha detto la sindaca -, spero sia stato tutto risolto”. Continuando nel corso del suo discorso ha detto: “Facciamo paura perché abbiamo le mani libere, perché non dobbiamo dire di sì a nessuno se non ai cittadini. Ci attaccano per ogni cosa e la vergogna è che è proprio il premier ad attaccarci, Renzi che non ha rottamato nessuno”. E in conclusione la Raggi: “Abbiamo preso Roma, adesso tocca a Palermo, poi tocca alla Sicilia e poi toccherà raggi_palermo_m5stelleall’Italia. Il futuro è nelle nostre mani e le nostre mani sono libere. Adesso tocca a noi”. Al termine del suo intervento, la sindaca di Roma Capitale ha lasciato il palco ed è andata via.

 

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook