Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

OPERAZIONE RIFIUTI LONTANI TRA CAMPANIA E SICILIA

OPERAZIONE RIFIUTI LONTANI TRA CAMPANIA E SICILIA

Nella discarica di Mazzarrà Sant'Andrea, nel 2011 sono state trasportate oltre quindicimila tonnellate di immondizia nonostante che nella struttura mancava l'impianto di bio-stabilizzazione. Si era creato un giro d'affari di un milione e mezzo di euro.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

OPERAZIONE RIFIUTI LONTANI TRA CAMPANIA E SICILIA –

Con l’operazione “Rifiuti lontani” la Guardia di Finanza ha accertato che l’immondizia non poteva essere trasferita nella discarica siciliana di Mazzarrà Sant’Andrea in provincia di Messina perché, come dimostrato dall’Arpa del capoluogo peloritano, la struttura non era dotata di impianto di bio-stabilizzazione. I militari hanno scoperto un traffico illecito di oltre 15 mila tonnellate di rifiuti sull’asse Campania-Sicilia, con un giro d’affari di 1,5 milioni di euro avvenuto nei primi mesi del 2011, periodo in cui era in corso l’emergenza rifiuti campana. Per il trasporto sono stati utilizzati 600 auto-compattatori. In un caso è stato rilevato che erano state conferite quasi 900 tonnellate di rifiuti con 32 automezzi in un solo giorno.
la Procura di Messina, nei mesi scorsi ha chiesto il rinvio a giudizio per due rappresentanti legali di società di smaltimento rifiuti discarica_rifiuti_mazzara_santandrea_mesolidi urbani di Tufino (Na) e Giugliano (Na) e un dirigente di Tirrenoambiente spa, società che gestiva la discarica di Mazzarrà Sant’Andrea (Me).

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook