Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CENTRATO DA DUE AUTO, LA SECONDA LO UCCIDE

CENTRATO DA DUE AUTO, LA SECONDA LO UCCIDE

La tragedia è accaduta ieri sera a Comiso in provincia di Ragusa. Biagio Interdonato, 59 anni stava percorrendo a piedi la provinciale Comiso-Santa Croce Camerina, a un certo punto il conducente della prima auto lo ha investito fuggendo l’altra che sopraggiungeva lo ha ucciso.

 

 

CENTRATO DA DUE AUTO, LA SECONDA LO UCCIDE –

Centrato da due auto la seconda lo uccide. Ieri sera un tragico incidente ha causato la morte di un uomo. L’incidente è avvenuto lungo la provinciale Comiso-Santa Croce Camerina. La vittima si chiamava Biagio Interdonato, 59 anni. L’uomo percorreva a piedi una strada molto trafficata, a tre chilometri dal centro abitato è stato investito dal conducente di un’auto che è fuggito, mentre l’uomo era steso in terra, un’altra vettura che sopraggiungeva l’ha centrato in pieno uccidendolo. I soccorsi sono intervenuti immediatamente, ma per Biagioambulanza_notte_2 Interdonato non c’è stato nulla da fare. I vigili del fuoco per estrarre il corpo hanno dovuto sollevare l’auto. Sono in corso i rilevamenti per verificare la dinamica del sinistro e accertare eventuali responsabilità.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook