Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SPARATORIA CON OSTAGGIO A CATANIA

SPARATORIA CON OSTAGGIO A CATANIA

Notte di panico a Catania nel quartiere San Giorgio. Sparatoria, coltellate con ostaggio. Arrestato un 38enne squilibrato, il quale, in preda a turbe psichiche ha ferito il padre e tre vicini, poi si è barricato in casa con la figlia. Gli agenti della polizia costretti a sparargli alle gambe.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SPARATORIA CON OSTAGGIO A CATANIA –

Sparatoria con ostaggio a Catania. Uno squilibrato di 38 anni è stato arrestato la notte scorsa nel quartiere di San Giorgio di Catania.  La polizia allertata dopo una chiamata di aiuto si è recata sul luogo dopo che l’uomo in preda a turbe psichiche ha ferito il padre alla gola con un coltello da cucina che si era prodigato a sedare una lite in famiglia. Inoltre, l’uomo ha fatto fuoco con il fucile su tre vicini di casa che erano intervenuti. Poi, imbracciando la stessa arma, un fucile calibro 10 caricato a pallini, illegalmente detenuto si è poi barricato al secondo piano della palazzina, tenendo in ostaggio una delle sue figlie minorenni, di 16 anni. Gli agenti, dopo quasi 40 minuti sono riusciti a bloccarlo colpendolo alle gambe attraverso le feritoie di una finestra dell’appartamento nel quale si era rinchiuso insieme con la figlia che urlava in preda al panico. Il padre e i vicini di casa dell’uomo sono stati medicati in ospedale. L’arrestato è piantonato dagli agenti in ospedale e deve quartiere_san_giorgio_ct_poliziarispondere di tentativo di omicidio plurimo e detenzione illegale di arma da fuoco.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook