Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SGOZZATA IN CASA, CONFESSA L’EX DELLA FIGLIA

SGOZZATA IN CASA, CONFESSA L’EX DELLA FIGLIA

Si costituisce l’omicida, aveva detto a degli amici incontrati subito dopo aver commesso l’atto : "Ho fatto una sciocchezza, una grossa sciocchezza". La vittima è stata trovata dal marito in un lago di sangue nella sua casa di villeggiatura.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SGOZZATA IN CASA, CONFESSA L’EX DELLA FIGLIA –

Sgozzata in casa, confessa l’ex fidanzato della figlia. Dopo una giornata di caccia all’uomo si è costituito e ha confessato carabinieri di una stazione della Calabria l’omicidio di Marina Zuccarello, 55 anni, trovata sgozzata nella sua abitazione di campagna a Madonna degli Ammalati, frazione di Misterbianco, in provincia di Catania.  A ucciderla è stato Agostino Siciliano, 28 anni di Taranto.
L’uomo è stato fermato con l’accusa di omicidio volontario. Alla base dell’omicidio una relazione sentimentale del giovane con la figlia più piccola della donna, decisa a osteggiare il legame. I carabinieri avevano subito focalizzato sul 28enne i sospetti. I due ragazzi si erano conosciuti su internet, poi la cosa non aveva funzionato, ma il giovane aveva tentato invano più volte di riallacciare un rapporto. Siciliano ha detto i carabinieri di aver avuto con la vittima una violenta discussione, durante la quale sarebbe stato aggredito. E poi ha aggiunto di averla colpita con un coltello da cucina. Ha anche raccontato ai militari che durante la fuga ha incontrato alcuni amici ai quali ha detto: “Ho fatto una sciocchezza, una grossa sciocchezza”.
Il marito ha raccontato di essere rientrato poco dopo scoprendo la moglie morta. Allertati i carabinieri sono subito giunti sul luogo e hanno ispezionato il luogo del delitto con l’intervento del personale della sezione scientifica. Nel corso delle indagini sono state trovate tracce di sangue su un cancelletto nei pressi della casa.
I carabinieri hanno sentito Il marito e le figlie della vittima. Gli investigatori del Comando provinciale di Catania stanno controllando alcune delle telecamere installate nei pressi dell’abitazione alla ricerca di immagini utili per le indagini.
La coppia ha due figlie, di 27 e 26 anni, e ha una casa di villeggiatura nella frazione di Santa Maria Ammalati, dove molti abitanti del paese si trasferiscono durante il periodo estivo. Marina Zuccarello lavorava in un laboratorio di analisi cliniche di Misterbianco. Il marito, Salvatore Palazzolo, di 65 anni, lavora come bidello in una scuola. La figlia di 27 anni stamane non era nell’abitazione ma era rimasta nella casa di Misterbianco. L’altra figlia era partita per un campeggio nel Messinese ed è stata rintracciata dai sgozzata_misterbianco_arrestato_omicidacarabinieri. La famiglia Palazzolo è molto conosciuta in paese e viene descritta come tranquilla. Stamattina la coppia aveva in programma una gita al mare in compagnia di amici.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook