Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

TRUFFA AL FISCO SU IMBARCAZIONI DI LUSSO

TRUFFA AL FISCO SU IMBARCAZIONI DI LUSSO

Le fiamme gialle di Milazzo sequestrano beni per un totale di 4 milioni di euro a un imprenditore messinese. I reati tributari sarebbero legati a una holding nautica quotata in Borsa.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TRUFFA AL FISCO SU IMBARCAZIONI DI LUSSO –

Truffa al fisco su Imbarcazioni di lusso a Milazzo in provincia di Messina. Militari della Guardia di Finanza di Milazzo hanno eseguito un provvedimento di sequestro patrimoniale per oltre 4 milioni di euro nei confronti di un imprenditore messinese, L. E. di 50 anni. L’atto è stato richiesto dalla Procura di Messina, a seguito di una complessa indagine economico-finanziaria su alcune imprese collegate alle società di una holding, gruppo imprenditoriale già quotato in borsa e ora sospeso, che opera nella produzione e commercializzazione di imbarcazioni di lusso. L’uomo è indagato per reati tributari.
Gli accertamenti sono stati effettuati sulla documentazione sequestrata e inoltre sono stati effettuati sopralluoghi nei cantieri che hanno fatto emergere le responsabilità dell’imprenditore che è risultato amministratore pro tempore delle società interessate. Si contestano artifici contabili e false fatturazioni che avevano simulato la compravendita di imbarcazioni da diporto con il fine di far accrescere in maniera fraudolenta il valore delle azioni quotate a suo tempo in borsa dalla holding.guardia_finanza_7
L’attività di polizia giudiziaria è stata sviluppata attraverso accertamenti e verifiche sulle operazioni gestionali delle numerose società che, seppur formalmente intestate a persone diverse, operavano nello stesso settore e nel medesimo contesto territoriale, ma soprattutto facevano riferimento ad un unico centro decisionale.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook