Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

BIMBO MANGIA E FA IL BAGNO, GRAVE

BIMBO MANGIA E FA IL BAGNO, GRAVE

E’ grave il bimbo di 4 anni che è stato colto da malore nella piscina di un lido a Trapani. Il piccolo, dopo aver mangiato ed essere sfuggito alla sorveglianza dei genitori, si è immerso nell’acqua. Subito dopo il malore.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

BIMBO MANGIA E FA IL BAGNO, GRAVE –

Bimbo mangia e fa il bagno. Si trova in gravissime condizioni il bambino di 4 anni che ha rischiato di annegare all’interno di una piscina nel Lido Paradiso di Trapani. Nel momento in cui è stato soccorso, il piccolo era privo di sensi. All’arrivo dei sanitari del 118 non respirava più, è stato rianimato d’urgenza e ha ripreso conoscenza. Dopo che i medici hanno stabilizzato le condizioni, il bimbo è stato trasportato d’urgenza con l’elisoccorso al pronto soccorso dell’ospedale dei Bambini di Palermo.
Secondo una prima ricostruzione effettuata, il piccolo, dopo avere mangiato un panino poco dopo le ore 13 si è immerso nella piscina del lido con acqua salata.  Sembra sia sfuggito alla sorveglianza dei genitori che sono originari di Xitta, una frazione di Trapani. Dopo qualche istante è stato colto da malore. Solo dopo le 14 è lido_trapanistato notato, privo di sensi, che galleggiava sull’acqua. Sono scattati gli accertamenti e gli inquirenti cercano di ricostruire la dinamica della tragedia, e accertare eventuali responsabilità.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook