Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SCONTRO MORTALE A ZIA LISA, UN MORTO

SCONTRO MORTALE A ZIA LISA, UN MORTO

L'uomo, 54 anni di Catania, viaggiava su uno scooter quando a un tratto si è scontrato con una vettura che risulta essere stata presa a noleggio. A guidare l’auto un uomo di nazionalità francese.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SCONTRO MORTALE A ZIA LISA, UN MORTO –

Scontro mortale a Zia Lisa, un morto. Questa mattina, a Zia Lisa, un uomo è morto dopo aver urtato violentemente, con il proprio scooter, contro un’automobile, una Fiat Panda, che risulta essere stata noleggiata. L’incidente mortale è avvenuto all’ingresso della strada che porta all’aeroporto di Catania. La vittima, è un catanese di 54 anni, è deceduto sul colpo. In un primo momento oltre ai soccorsi, sul posto, è intervenuta la Polizia municipale che ha provveduto a chiudere la strada per qualche ora. Al volante dell’auto un uomo di nazionalità francese che si trova sotto choc, pare sia ancora al Comando della polizia locale. Dopo la costatazione di decesso il corpo dell’uomo è stato trasportato all’obitorio dell’ospedale Garibaldi ed è a disposizione Ambulanza 118dell’autorità giudiziaria. I vigili urbani sono impegnati a ricostruire la dinamica del tragico incidente.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook