Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SGOMINATA BANDA DEI DISTRIBUTORI TABACCHI

SGOMINATA BANDA DEI DISTRIBUTORI TABACCHI

Sei rapinatori specializzati nel rubare sigarette nelle rivendite di tabacchi in tutta la provincia sono stati scoperti e arrestati dalla polizia. Alla banda ogni colpo fruttava circa duemila euro causando un danno complessivo di svariate centinaia di migliaia di euro.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SGOMINATA BANDA DEI DISTRIBUTORI TABACCHI –

Sgominata banda dei distributori tabacchi. Su delega della Procura Distrettuale della Repubblica gli agenti della polizia di Catania hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di sei persone. I destinatari del mandato sono ritenuti responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di rapine e furti, ricettazione, detenzione e porto illegale di armi da fuoco.
La Squadra Mobile di Catania attraverso le indagini, condotte dai propri investigatori hanno permesso di scoprire un gruppo criminale ritenuto responsabile di numerose rapine commesse nel territorio del capoluogo. I principali obiettivi dei colpi messi a segno erano società di distribuzione di tabacchi subendo un danno complessivo di svariatepolizia_auto_7 centinaia di migliaia di euro. Durante i colpi venivano asportate scatole di sigarette del valore di oltre 2mila euro cadauna.
Durante l’operazione denominata “Smoke free” sono finiti in manette: Concetto Aiello, pregiudicato di 41 anni, già agli arresti domiciliari per altra causa; Massimiliano Arena, inteso “Massimo”, pregiudicato di 33 anni, già detenuto per altra causa; Giovanni Gagliano, 27 anni; Salvatore Lo Re, 39 anni; Vincenzo Verga, pregiudicato di 42 anni, già agli arresti domiciliari per altra causa. Un arrestati_smoke_free_banda_tabacchi_ctdestinatario della misura restrittiva si è reso irreperibile ed è attivamente ricercato.
A capo della banda vi sarebbe stato un ex dipendente della stessa ditta, Giovanni Gagliano, di 26 anni, tra gli arrestati. Uno dei destinatari della misura cautelare è riuscito a sfuggire all’arresto.
La ditta presa di mira dalla banda ha subito 14 rapine di tabacchi dalla seconda metà di giugno del 2013 ai primi mesi del 2015 per un valore di 180 mila euro. La stima in denaro dei tabacchi rubati nelle tre rapine ammonta a 180 mila euro.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook