Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

DELITTO LORIS: LA DIFESA, “NEL VIDEO UNA SAGOMA SCURA”

DELITTO LORIS: LA DIFESA, “NEL VIDEO UNA SAGOMA SCURA”

La difesa della Panarello deposita una perizia: "C'era un uomo in macchina con Veronica - Nel video una sagoma scura". Ma per la Procura di Ragusa crede si tratti di un errore.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

DELITTO LORIS: LA DIFESA, “NEL VIDEO UNA SAGOMA SCURA” –

villardita_

Francesco Villardita, legale di Veronica Panarello

Delitto Loris. Il legale di Veronica Panarello, Francesco Villardita nel corso della trasmissione “Quarto grado” su Rete 4 ha reso noto che ha depositato una perizia di parte negli uffici della Procura di Ragusa, nella quale si sostiene che dalle registrazioni video agli atti dell’inchiesta si intravede una “sagoma scura”, che sarebbe quella di un uomo, nell’auto con la quale la donna fece rientro nella sua abitazione di Santa Croce Camerina poco prima del delitto. L’avvocato Villardita ha anche rivelato che la Procura di Ragusa contesta i risultati della perizia, sostenendo che quella sagoma “sarebbe frutto di un errore”. La perizia, infatti, non sarebbe in grado d’identificare con certezza l’uomo che si sarebbe trovato in auto insieme alla donna. Veronica Panarello, si trova in carcere con l’accusa di avere ucciso il figlio Loris. L’imputata, dopo avere cambiato più volte versione, ha sostenuto che il figlio sarebbe stato ucciso dal suocero, Andrea Stival, con il quale aveva una relazione extraconiugale, perché il bambino avrebbe minacciato di rivelare tutto al padre.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook