Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SPARATORIA A CATANIA, FERITO RAGAZZINO CHE PASSAVA

SPARATORIA A CATANIA, FERITO RAGAZZINO CHE PASSAVA

Aggressione con arma da fuoco nel quartiere San Cristoforo di Catania. L'obiettivo era il quarantenne Sebastiano Musumeci, che è stato colpito al torace e ricoverato in ospedale. Il ragazzo ferito alla gamba è fuori pericolo.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

SPARATORIA A CATANIA, FERITO RAGAZZINO CHE PASSAVA –

Sparatoria a Catania, ferito ragazzino che passava. Dalle prime indagini condotte dalla polizia di stato del capoluogo etneo, l’obiettivo della sparatoria, avvenuta in via Di Giacomo, era Sebastiano Musumeci, 40 anni, che in passato è stato denunciato per reati in materia di stupefacenti. Musumeci è stato centrato al torace è ricoverato con prognosi riservata. Mentre avveniva la sparatoria un ragazzo di 15 anni che passava è stato colpito con un proiettile a una gamba. Quindi sono due le persone ferite in uno scontro a fuoco avvenuto ieri sera nel rione San Cristoforo a Catania. Musumeci, era il vero obiettivo della persona che ha sparato diversi colpi con una pistola.
Gli inquirenti cercano di ricostruire amicizie, stile di vita e le sue frequentazioni per risalire al movente o quant’altropolizia_auto_notte possa condurre a chi ha eseguito l’atto. Sulla vicenda la Procura di Catania ha aperto un fascicolo e gli investigatori sono già al lavoro per risalire al movente e assicurare l’autore del ferimento alla giustizia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook