Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ARRESTATO IN GERMANIA PLURIOMICIDA

ARRESTATO IN GERMANIA PLURIOMICIDA

Si chiama Giuseppe Vaiana, 55 anni, il latitante ergastolano che è accusato di aver ucciso nel 1990 a Campobello di Mazara la sorella e un pastore.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

ARRESTATO IN GERMANIA PLURIOMICIDA –

Arrestato in Germania pluriomicida. Si chiama, Giuseppe Vaiana, 55 anni ed è un latitante ergastolano condannato per duplice omicidio. L’uomo è stato arrestato dalla polizia tedesca in Germania su indicazione del Gico della guardia di finanza di Palermo che ha effettuato le indagini. Vaiana è accusato di aver ucciso il 24 agosto del 1990 in un ovile di contrada Dionisio a Campobello di Mazara, la sorella Caterina di 33 anni e il pastore Paolo Favara, di 30. Vaiana accusato del duplice delitto ed è stato condannato dalla Corte d’Assise di Trapani assieme al fratello, Michele Claudio, che si trova attualmente in carcere.
Il caso è stato riaperto dopo le denunce di una figlia della donna e di un figlio dell’uomo. Secondo la Procura di Marsala il movente era da collocare nel timore di Giuseppe Vaiana di essere arrestato per avere violentato, anni prima, la nipote, figlia di Caterina che all’epoca aveva sette anni, mentre l’altro fratello, Michele Claudio, voleva rientrare in possesso di 13 milioni di lire che aveva prestato alla sorella per l’acquisto del gregge che curava con l’altra vittima del duplice omicidio, Paolo Favara. I fratelli Vaiana sono stati condannati all’ergastolo l’undici maggio scorsogico_gdf_arresta_vaiana con una senteza emessa dalla Corte d’assise di Trapani, in accoglimento della richiesta del Pm Antonella Trainito. I militari della Polizia Tributaria della guardia di finanza di Palermo hanno individuato il latitante in Germania pochi giorni dopo la sentenza. Per l’occasione il presidente della Corte d’assise di Trapani, Angelo Pellino, ha emesso un mandato di arresto europeo che è stato consegnato alle autorità tedesche. Vaiana è stato arrestato a Ludwgshafen, mentre giocava con una slot-machine in un internet-café.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook