Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PETROLIO, GEMELLI DAI PM DI POTENZA

PETROLIO, GEMELLI DAI PM DI POTENZA

L’imprenditore siciliano, compagno dell'ex ministra Federica Guidi, è entrato dall'ingresso principale del palazzo di giustizia per essere sentito dai Pm di Potenza, pressato dai giornalisti non ha risposto alle loro domande. Gemelli dovrà rispondere anche degli interessi del clan delle lobby sul porto di Augusta.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PETROLIO, GEMELLI DAI PM DI POTENZA –

Petrolio. L’imprenditore siciliano (compagno dell’ex ministra Federica Guidi) si è recato al palazzo di giustizia di Potenza ed è entrato dall’ingresso principale senza rilasciare alcuna intervista. Gianluca Gemelli sarà interrogato dai pm titolari dell’inchiesta sul petrolio in Basilicata. Nell’interrogatorio di satamane dovrà rispondere ad alcune domande sugli affari del “quartierino” del petrolio: secondo gli inquirenti, l’imprenditore siciliano è “personaggio chiave” per gli interessi dello stesso “clan” in Basilicata, per il progetto Tempa Rossa, a Corleto Perticara (Potenza), e in Sicilia per il porto di Augusta (Siracusa). In seguito alla divulgazione di un’intercettazione con la sua compagna su un emendamento del Governo per Tempa Rossa, la ministra Guidi rassegnò le dimissioni lo scorso 31 marzo. Il suo avvocato, Paolo Carbone, ha riferito che Gemelli: “è venuto a Potenza per chiarire ogni cosa”. L’imprenditore Gemelli_Gianlucasiciliano è indagato con varie accuse in due filoni dell’inchiesta coordinata dalla Procura della Repubblica di Potenza.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook