TERRAZZA CASA MONTALBANO ABUSIVA? “NO, È IN REGOLA”

TERRAZZA CASA MONTALBANO ABUSIVA? “NO, È IN REGOLA”

In merito a presunte irregolarità edilizie della casa che è diventato parte del set della famosissima serie “il commissario Montalbano”, il proprietario della villa di Santa Croce Camerina precisa che: "Mio nonno comprò dallo Stato quella porzione di demanio marittimo: è il set di un prodotto esportato dalla Sicilia, merita di essere vincolata", poi ringrazia il presidente della regione Siciliana Crocetta per il sostegno ricevuto.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

TERRAZZA CASA MONTALBANO ABUSIVA? “NO, È IN REGOLA” –

Terrazza casa Montalbano. Pietro Di Quattro, proprietario della villa sul mare utilizzata dal “Commissario Montalbano” sul set della famosissima serie televisiva, interviene dopo le polemiche su un presunto abuso edilizio ipotizzato dalle Iene che riguarda il terrazzo dell’abitazione a Santa Croce di Camerina (Rg). “Le Iene partono da un presupposto reale – precisa Di Quattro – ma arrivano a conclusioni sbagliate. Nel 1992 la Capitaneria di Porto ha riscontrato che sul demanio marittimo insisteva il mio terrazzo, così ne ha ordinato la demolizione. Io ho proposto ricorso e c’è stato un processo dinanzi al giudice monocratico di Comiso: sono stato assolto per non aver commesso il fatto poiché ho dimostrato che nel 1925 mio nonno aveva comperato dallo Stato quella porzione di demanio marittimo dove oggi insiste il terrazzo”. In questa maniera, Pietro Di Quattro, proprietario della casa precisa su Fanpage.it: “È una cosa strumentale, finalizzata ad altre logiche, non certo alla tutela del territorio – aggiunge Di terrazza_casa_montalbano_setQuattro – La casa merita di essere vincolata perché è diventato il set di un prodotto esportato dalla Sicilia ma deve essere vincolata dalla Soprintendenza solo dopo aver dimostrato che è perfettamente in regola sotto tutti gli aspetti”. Poi riferendosi al presidente Crocetta che aveva detto che “la casa di Montalbano non si tocca”, ha commentato: “Grazie, grazie, grazie, è una delle poche volte in cui riscontro che un amministratore è attento in maniera veloce e affettuosa a tutela di una cosa importante dei siciliani”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook