Archiviato in | Musica, Spettacolo

JOAQUÍN ACHÚCARRO AL BELLINI DI CATANIA

JOAQUÍN ACHÚCARRO AL BELLINI DI CATANIA

In programma: Brahms, XVI Variazioni su un tema di Schumann, op. 9; Chopin, Fantasia-improvviso in do diesis minore op. 66, Notturno in fa diesis maggiore per pianoforte op. 15 n. 2, Valzer in si minore op. 69 n. 2, Valzer in mi minore op. postuma e Polacca in la bemolle maggiore per pianoforte op. 53; Mompou, Preludi nn. 1, 9, 7; Granados, da Goyescas (Libro II) l’El Amor y la Muerte e la Serenata del Espectro; Albeniz, da Iberia El Puerto e El Albacin.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

JOAQUÍN ACHÚCARRO AL BELLINI DI CATANIA –

Joaquín Achúcarro. Per il ciclo “Grandi interpreti” della stagione sinfonica/cameristica 2015/2016, martedì 15 Marzo alle ore 21:00 ci sarà il concerto del celebre pianista spagnolo Joaquín Achúcarro al Teatro Massimo Bellini di Catania.
In programma: Brahms, XVI Variazioni su un tema di Schumann, op. 9; Chopin, Fantasia-improvviso in do diesis minore op. 66, Notturno in fa diesis maggiore per pianoforte op. 15 n. 2, Valzer in si minore op. 69 n. 2, Valzer in mi minore op. postuma e Polacca in la bemolle maggiore per pianoforte op. 53; Mompou, Preludi nn. 1, 9, 7; Granados, da Goyescas (Libro II) l’El Amor y la Muerte e la Serenata del Espectro; Albeniz, da Iberia El Puerto e El Albacin.
Nato a Bilbao, in Spagna, ha iniziato lo studio del pianoforte in Conservatorio all’età di 13 anni. Nonostante l’iscrizione a un corso di laurea di un settore tanto lontano dal mondo dell’arte come quello della fisica, ha sempre continuato gli studi musicali, fino al trasferimento in Italia per frequentare l’Accademia Musicale Chigiana a Siena. Dopo la vittoria della Liverpool International Competition del 1959, ha intrapreso una carriera achucarro_joaquininternazionale fatta di tour ininterrotti in ben 61 paesi in tutto il mondo. Esibizioni che hanno portato non pochi riconoscimenti all’artista: dal titolo ad Honorem dall’Accademia Chigiana di Siena, a quello di Artista per la Pace nel 2000 conferito dall’UNESCO a Parigi, per continuare con la Medaglia d’Oro delle Belle Arti e il Premio Nazionale per la Musica, senza dimenticare il riconoscimento al Merito Civile conferito dal Re di Spagna Juan Carlos nel 2003.
Grandi opere e grandi artisti al Teatro Massimo Bellini di Catania, in una stagione sinfonica densissima che si prepara ad accogliere, i prossimi 18 e 19 marzo, “Il Caravaggio rubato”, che ha come protagonista, questa volta, il violoncello solista e la direzione di Giovanni Sollima, accompagnato dalla voce di Attilio Bolzoni e da orchestra e coro del Teatro Massimo Bellini.

Benedetta Intelisano

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook