Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

LUCI ROSSE SUL CAMPER: FACEVA PROSTITUIRE LA MOGLIE

LUCI ROSSE SUL CAMPER: FACEVA PROSTITUIRE LA MOGLIE

Faceva prostituire la propria moglie su un camper posteggiato all'interno del perimetro che include il Centro Sicilia. In manette è finito il marito 55 anni. La coppia si spostava in tour per la Sicilia, e creava i contatti con i clienti su uno spazio internet promettendo "ospitalità, educazione e pulizia”.

 

 

 

LUCI ROSSE SUL CAMPER: FACEVA PROSTITUIRE LA PROPRIA MOGLIE –

Luci rosse sul camper. Un uomo di 55 anni faceva prostituire la moglie su un camper che posteggiava in posti molto frequentati come i centri commerciali. L’attività itinerante toccava le principali citta siciliane già si era recato in 4 province: Agrigento, Ragusa, Siracusa e Catania dove è stato scoperto e ammanettato. Sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione è l’accusa contestata al marito che è stato arrestato. camper_luci_rosse_ct_bachecaSullo spazio internet l’invito agli appuntamenti era chiaro: “Sono Mary una bella 46 enne mora prosperosa, molto passionale e amante della trasgressione con mio marito, passivo o solo contemplativo….”. L’uomo ai clienti contattati, chiedeva 80 euro e la possibilità di potere assistere al rapporto. Inoltre, si garantiva “ospitalità sul nostro camper”, ma in cambio, si chiedeva oltre al denaro per la prestazione, anche “educazione e pulizia”.
Ad accorgersi della sospetta attività gli agenti della Polizia di Stato di Catania che avevano notato delle file davanti al camper posteggiato vicino a una multisala cinematografica del centro commerciale. I poliziotti delle Volanti che ieri sono intervenuti all’interno del parco commerciale “Centro Sicilia”, dopo aver intercettato il mezzo hanno fermato il 55 enne, dopo la conferma dell’arresto è stato tradotto in carcere.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook