Archiviato in | Musica, Spettacolo

TEATRO MASSIMO PALERMO: BOOM DI ABBONATI

TEATRO MASSIMO PALERMO: BOOM DI ABBONATI

«Sono dati che premiano un’idea partecipata e condivisa del Teatro – ha detto il sovrintendente Francesco Giambrone – gli spettacoli puntano a coinvolgere tanti pubblici: dai giovani, alle famiglie, ai bambini». E in effetti il Teatro Massimo ha aperto tutte le sue porte, sia fisiche che simboliche, diventando sempre più un luogo di riferimento per la città.

 

 

TEATRO MASSIMO PALERMO: BOOM DI ABBONATI –

Gennaio, si sa, porta bilanci. E quando i numeri in crescita sono non soltanto i chili di troppo, ma anche quelli della cultura, non si può che gioire e condividere il grande successo. Parliamo del Teatro Massimo di Palermo: oltre 4600 abbonamenti, 75 mila visite guidate e 114 mila presenze complessive. A fronte dei 3700 abbonamenti dell’anno scorso, il Teatro ha visto un incremento del 21,8% rispetto al numero di abbonati della stagione 2015; le 75 mila visite guidate surclassano le 48 mila dell’anno precedente, facendo del Vittorio Emanuele il secondo monumento più visitato a Palermo; le presenze a opere, balletti e concerti superano le 105 mila del 2014: il “nuovo” Teatro Massimo, insomma, ha restituito un vero teatro alla città e ai cittadini, che ricambiano con entusiasmo e apprezzamento.
«L’enorme afflusso di turisti e palermitani ci dice che le attività e i luoghi culturali sono il motore dello sviluppo economico della nostra città – ha detto il Sindaco e presidente della Fondazione Teatro Massimo Leoluca Orlando – un grande ringraziamento per questi risultati va ai lavoratori, alle maestranze e agli artisti che sono le gambe su cui il Teatro si poggia».
A completare un quadro che di suo detiene già un ottimo bilancio, ci sono quei dati che vanno oltre le TEATRO MASSIMO PALERMOpresenze fisiche: nel periodo compreso tra il 19 marzo 2015 (data in cui è andato online il nuovo sito) e il 31 dicembre 2015, gli utenti del sito ufficiale www.teatromassimo.it sono stati oltre 193 mila, il 17% in più dell’anno precedente, le visualizzazioni di pagina sono state circa 1 milione e 183 mila e gli accessi al sito da social network hanno visto un incremento del 224%.
«Sono dati che premiano un’idea partecipata e condivisa del Teatro – ha detto il sovrintendente Francesco Giambrone – gli spettacoli puntano a coinvolgere tanti pubblici: dai giovani, alle famiglie, ai bambini». E in effetti il Teatro Massimo ha aperto tutte le sue porte, sia fisiche che simboliche, diventando sempre più un luogo di riferimento per la città. Il pubblico già lo scorso anno ha ben risposto alle sollecitazioni della stagione teatrale e questo incremento non fa che confermare che è il pubblico siciliano a reclamare occasioni di spettacolo, di incontro e di approfondimento, dimostrandosi aperto e ben disposto a farsi educare alla cultura.
Benedetta Intelisano

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook