Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: SPARI A CAPODANNO, 12 FERITI

CATANIA: SPARI A CAPODANNO, 12 FERITI

I divieti dell’Amministrazione comunale non hanno fermato l’acquisto e l’uso dei petardi. Botti che provocano ogni anno in tutta Italia feriti anche gravi: amputazione di arti, ustioni e tanto altro. A Catania quest’anno sono sei ricoverati in prognosi riservata: un 47enne ha perso un occhio, un ventenne egiziano si è ustionato gravemente il piede per lo scoppio di un petardo, mentre un quindicenne ha perso tre dita della mano.

 

 

CATANIA: SPARI A CAPODANNO, 12 FERITI –

Catania. Alto il bilancio dei botti sparati a Catania per Capodanno nel capoluogo etneo: dodici i feriti, sei dei quali ricoverati con la prognosi riservata, ma nessuno in pericolo di vita. Tra i casi più gravi segnalati, un quindicenne al quale sono state amputate tre dita della mano sinistra, un 47enne ha perso l’occhio destro mentre a un egiziano di 20 anni un petardo ha ustionato in maniera grave il piede destro. I pazienti più gravi sono ricoverati nell’ospedale Cannizzaro di Catania. Intanto gli agenti di polizia indagano per ricostruire la dinamica degli incidenti e verificare eventuali responsabilità. Il Dipartimento di Pubblica sicurezza locale evidenzia che: “ancora una volta gli episodi più gravi devono essere ricondotti all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali”. Il capoluogo etneo è una delle città in cui si sono verificati casi di particolare gravità, tutti legati fuochi_capodannoallo scoppio di petardi con persone ricoverate in due ospedali con la prognosi riservata, ma non in rischio di vita. Ricoverati all’ospedale Cannizzaro: un 43enne con un trauma alla mano destra con vasta perdita di sostanza e sub-amputazione del I, II, III e IV dito; un 23enne con una ferita lacero contusa alla mano destra con frattura della falange del I dito; un 15enne con amputazione parziale del I, II e III dito della mano sinistra; un uomo di 48 anni, per lesioni causate dallo scoppio di un petardo che gli ha procurato la frattura della parete orbitale destra con perdita del bulbo oculare e un trentenne con l’amputazione dell’avampiede. Anche un ragazzo di 23 anni è ricoverato All’ospedale Vittorio Emanuele con ferite al volto che interessano anche l’occhio sinistro, per lui la prognosi è riservata.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook