Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: AEROPORTO, VELIVOLO PERDE RUOTA

CATANIA: AEROPORTO, VELIVOLO PERDE RUOTA

La Procura apre un'inchiesta per l’incidente occorso a un velivolo di linea durante la fase di rullaggio in pista. L’aereo costretto ad atterraggio d'emergenza. Codacons chiede a Meridiana il rimborso dei biglietti.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

CATANIA: AEROPORTO, VELIVOLO PERDE RUOTA –

Catania. Incidente a un aereo di linea Meridiana. Inchiesta della Procura di Catania sul distacco della ruota posteriore sinistra del carrello di un Boing 737 della Meridiana. Il velivolo era diretto a Milano Linate e durante il decollo dallo scalo internazionale di Fontanarossa è avvenuto il distacco. Il caso è curato dal procuratore Michelangelo Patanè che ha disposto le indagini del caso. Una inchiesta di sicurezza per inconveniente grave è stata aperta anche dall’Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv), in corso gli accertamenti per verificare le cause.
Durante la fase di rullaggio alle ore 9.28 circa, dal Boing, si sarebbe staccata una ruota del carrello posteriore che sarebbe caduto senza conseguenze sulla spiaggia della plaia di Catania. Il comandante si è accorto del problema e ha comunicato il rientro immediato per un guasto tecnico. Il volo è stato richiamato a terra per effettuare un atterraggio d’emergenza. Una volta autorizzato dalla torre di controllo, l’aeromobile è atterrata senza subire aereo_boing_737_meridianaulteriori danni tant’è che passeggeri sono scesi a terra normalmente senza aver notato nulla. Il cambiamento di rotta e l’atterraggio imprevisto hanno causato non pochi disagi e ritardi soprattutto per i passeggeri a bordo del volo della Blueair proveniente da Torino e per quelli del volo Ryanair proveniente da Roma, entrambi dirottati a Palermo. L’aeroporto di Catania è stato chiuso dalle ore 9.40 alle 10.12 per permettere l’atterraggio di emergenza. Il segretario nazionale del Codacons Francesco Tanasi in una nota ha evidenziato che si tratta di episodio gravissimo ad alto rischio. Infatti, secondo il responsabile siciliano l’episodio avrebbe potuto seriamente mettere in pericolo l’incolumità dei passeggeri.
Il Codacons chiede a Meridiana il rimborso del biglietto per i passeggeri e afferma Tanasi: “Siamo pronti ad avviare cause risarcitorie i per paura e stress subiti dai passeggeri. Il Codacons chiede inoltre a Meridiana ed Enac di avviare verifiche sull’accaduto ma lancia anche la richiesta di revisione di tutti gli aeromobili”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook