Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: ARRESTATI ALLO ZEN TRE RAPINATORI SERIALI

PALERMO: ARRESTATI ALLO ZEN TRE RAPINATORI SERIALI

Arrestati e identificati i tre rapinatori seriali colpevoli di aver assaltato vari supermercati ed esercizi commerciali. Le telecamere dei sistemi di videosorveglianza dei negozi li hanno immortalati.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PALERMO: ARRESTATI ALLO ZEN TRE RAPINATORI SERIALI –

Palermo. Incastrati dalle immagini video delle telecamere e ritenuti responsabili di tre rapine e una tentata rapina a due negozi. La Polizia di Stato li ha arrestati con un provvedimento di fermo per rapina aggravata in concorso, nei confronti di tre palermitani dello Zen: Francesco Spinnato, 25 anni, Valentino Di Cesare, 26 e Mirko Lo Iacono, 19 anni. Il bottino complessivo era stato di circa 2.500 euro. Nella ricostruzione delle rapine sono stati decisivi i video palermo auto poliziadegli assalti le immagini registrate dalle telecamere dei sistemi di sorveglianza degli esercizi commerciali. Funzionari e agenti del commissariato San Lorenzo guidati dal dirigente Luca Salvemini e dal capo della sezione investigativa Davide Mattaliano hanno condotto le indagini e ricostruito i raid violenti ai danni del supermercato Sidis di via Tommaso Natale avvenuti lo scorso 11 agosto, al negozio Animalia di viale Resurrezione lo scorso 15 settembre e ancora una tentata rapina al supermercato Sidis lo scorso 7 ottobre e infine l’ultima consumata il 13 ottobre sempre al negozio Animalia.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook