Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: AZZERATA COSCA DI SANTA MARIA DI GESÙ

PALERMO: AZZERATA COSCA DI SANTA MARIA DI GESÙ

I carabinieri del Ros hanno arrestato mandanti ed esecutori dell’omicidio di Salvatore Sciacchitano. L’uomo era stato punito con la morte crivellato di colpi lo scorso ottobre, per aver partecipato all'agguato di un uomo d'onore di Cosa nostra.

Print Friendly, PDF & Email

 

 

PALERMO: AZZERATA COSCA DI SANTA MARIA DI GESÙ –

Palermo. Le indagini riguardano la famiglia mafiosa di Santa Maria di Gesù e avrebbero svelato il coinvolgimento della cosca nell’omicidio di Salvatore Sciacchitano e nel ferimento di Antonino Arizzi, avvenuti a Palermo il 3 ottobre scorso. Blitz dei carabinieri del Ros e del comando provinciale di Palermo, i quali, hanno eseguito sei provvedimenti di fermo, emessi dalla Dda, nei confronti di persone accusate a vario titolo di omicidio, tentato omicidio, associazione mafiosa e reati legati al possesso di armi. Tra i sei fermati c’è anche uno dei sette ergastolani condannati e poi scagionati dal processo per la strage di via D’Amelio costata la vita al giudice Paolo Borsellino. Si tratta di Natalebacio_mafiosi_ Gambino finito incarcerato assieme a Giuseppe Greco, già arrestato e condannato per associazione mafiosa. I due, intercettati, parlano esplicitamente del rinnovo dei vertici dell’associazione mafiosa. Inoltre, le investigazioni hanno appurato che i vertici del clan venivano designati attraverso elezioni a cui partecipavano uomini d’onore, secondo una prassi della quale alcuni pentiti avevano parlato negli anni ’80. Alcuni dei fermati sarebbero coinvolti nell’agguato a Sciacchitano, punito per aver partecipato, poche ore prima di essere ucciso, al ferimento di Luigi Cona, personaggio vicino a Cosa nostra.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook