Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MESSINA: APPALTI E TANGENTI, 5 FERMATI

MESSINA: APPALTI E TANGENTI, 5 FERMATI

Cinque tra dirigenti di “Messinambiente” e imprenditori. Sono finiti ai domiciliari con obbligo di braccialetto elettronico. L’inchiesta viene fuori da un'indagine avviata nel 2013 dalla quale è emersa, secondo gli inquirenti, la sistematica violazione della normativa prevista dal codice degli appalti

 

MESSINA: APPALTI E TANGENTI, 5 FERMATI –

Messina. “Messinambiente” 5 persone fermate. Il provvedimento è stato disposto dal gip Giovanni De Marco su richiesta del procuratore aggiunto Sebastiano Ardita e del sostituto procuratore Stefania La Rosa. L’inchiesta viene fuori da un’indagine avviata nel 2013 dalla quale è emersa, secondo gli inquirenti, la sistematica violazione della normativa prevista dal codice degli appalti per quel che concerne l’acquisizione di servizi e forniture da parte di enti e società pubbliche. Le misure cautelari ai domiciliari sono state eseguite dagli agenti della sezione di polizia giudiziaria con i carabinieri nei confronti di cinque persone, tra dirigenti di Messinambiente e imprenditori, nell’ambito di un’inchiesta della Procura di Messina su appalti e mazzette. Alle cinque persone sono stati applicati anche i braccialetti elettronici.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook