Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MORTE NICOLE: RIESAME DIMEZZA SOSPENSIONE MEDICI

MORTE NICOLE: RIESAME DIMEZZA SOSPENSIONE MEDICI

Il Tribunale del riesame di Catania ha ridotto a 5 mesi l'allontanamento dalla professione dei tre indagati per omicidio colposo per il decesso della neonata a poche ore dalla nascita.

 

MORTE NICOLE: RIESAME DIMEZZA SOSPENSIONE MEDICI –

Catania. La decisione è stata presa dal Tribunale del Riesame etneo: ridotta da 10 a cinque mesi la sospensione della professione per i tre medici indagati per omicidio colposo e falso ideologico per la morte della piccola Nicole Di Pietro. La neonata è spirata lo scorso 12 febbraio, poche ore dopo la nascita avvenuta nella clinica Gibiino. La morte della bimba mentre stava per essere trasferita in ambulanza a Ragusa, perchè per lei non era stato trovato posto nelle Utin di Catania e Siracusa. Il Riesame, con il provvedimento, ha annullato l’ordinanza del Gip relativamente a tre falsi su quattro che sarebbero stati realizzati dai medici. Per i tre medici indagati resta l’ipotesi di reato di omicidio colposo. Intanto, resta contestato un esame sulla natalità eseguito dopo il parto. Questo, secondo i giudici, ‘ridimensiona nella sua gravità il quadro accusatorio. Il provvedimento preso dal Tribunale del riesame riguarda: il neonatologo Antonio Di Pasquale, la ginecologa Maria Ausilia Palermo e l’anestesista Giovanni Alessandro Gibiino, che, dal prossimo 27 dicembre, potranno tornare in servizio.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook