Archiviato in | Politica, Politica Regionale

REGIONE SICILIANA: 650MLN IN ARRIVO, SALVO IL BILANCIO 2015

REGIONE SICILIANA: 650MLN IN ARRIVO, SALVO IL BILANCIO 2015

Sono in arrivo 650 milioni di euro del Fondo per lo sviluppo e la coesione. Crocetta chiude l'accordo con Renzi. Ora si aspettano i fatti

 

REGIONE SICILIANA: 650MLN IN ARRIVO, SALVO IL BILANCIO 2015 –

Regione Siciliana. Crocetta esclama: “il bilancio 2015 è salvo”. Infatti, i rappresentanti inviati a Roma dal presidente della Regione Crocetta portano a casa l’accordo col governo Renzi che riguarda i 650 milioni di euro del Fondo per lo sviluppo e la coesione. Crocetta tiene a precisare che: ”l’accordo tra lo Stato e la Regione siciliana sarà all’ordine del giorno della Conferenza delle Regioni in programma martedì prossimo” poi: “saranno formati i decreti per l’assegnazione dei fondi”. Intanto i primi 87,9 milioni saranno destinati ai forestali. Il presidente della Sicilia spiega che le risorse arriveranno in due tranche. Al tavolo col governo centrale è stata delegata la vice presidente della Regione Siciliana, Mariella Lo Bello che ha raggiunto l’intesa questa mattina a Roma”.
Il presidente della Regione evidenzia: “Persino l’assessore all’Economia Baccei ha diffuso falsi allarmismi. Non so con chi abbia parlato, ma l’accordo sui fondi Fsc l’ha definito il vice presidente Mariella Lo Bello chiudendo una trattativa avviata da me. Anch’io ho rapporti a Roma…”. Poi aggiunge: “L’accordo siglato oggi a Roma con lo Stato sui fondi Fsc dimostra che qualcuno ha fatto circolare false notizie riguardo ai rapporti tra Roma e il mio governo. È normale che non ci sia alcun intervento per la Sicilia nella legge di stabilità nazionale proprio perché sono in corso trattative col governo centrale, e oggi ne abbiamo chiusa una. Il governo Renzi sta seguendo con attenzione la situazione della Sicilia, chi diffonde false notizie lo fa per interessi personali”. Conclude Crocetta: “sul governo della Regione sono in corso ignobili speculazioni politiche. C’è qualcuno che crea allarmismi per giustificare interessi eccessivi finalizzati alla destabilizzazione. Ne chiederò conto la prossima settimana agli alleati”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook