CATANIA: SCUOLE, PERICOLO CROLLI TUTTI IN CORTEO

CATANIA: SCUOLE, PERICOLO CROLLI TUTTI IN CORTEO

Pericolo crolli nelle scuole catanesi, domani studenti e genitori in corteo. I ragazzi denunciano: "dopo i danni provocati dal maltempo a rischio quasi tutti gli istituti scolastici sono a rischio"

Print Friendly, PDF & Email

 

CATANIA: SCUOLE, PERICOLO CROLLI TUTTI IN CORTEO –

Catania. Un corteo di protesta contro le carenze strutturali degli istituti catanesi e i peggioramenti in seguito alle piogge di questi giorni è stato organizzato dagli studenti. Gli alunni catanesi hanno indetto per domani mattina un’azione di protesta per manifestare la loro voce contro il degrado dei plessi scolastici nel territorio etneo. Assalto studentesco, promotore della manifestazione, rappresentato da Simone Granata interviene: “La buona scuola crolla, noi no”, è lo slogan scelto per denunciare la situazione strutturale degli istituti di ogni ordine e grado. “Abbiamo registrato situazioni di pericolo, infiltrazioni e crolli in quasi tutte le scuole, ora facciamo fatica a capire quali siano le scuole che non hanno subito danni e non hanno carenze in termini di sicurezza”. Gli studenti catanesi affermano che: “sono diverse le scuole che hanno aderito o che parteciperanno con una propria delegazione, e tanti sono i genitori che scenderanno in piazza con noi per difendere il diritto alla sicurezza degli studenti, ma anche degli operatori del settore scolastico. Rivolgiamo il nostro invito a partecipare anche a presidi e professori”. Sempre in coro gli studenti spiegano che da anni denunciano i pericoli che ogni giorno gli studenti sono costretti a vivere recandosi a scuola e invece di mettere in sicurezza le scuole, le amministrazioni hanno fatto orecchie da mercante. Secondo la loro opinione la manifestazione di domani vuole dimostrare che non: “vogliamo morire sotto un tetto: essere obbligati a passare la maggior parte del nostro tempo in luoghi così insicuri è una vergogna tutta italiana che non possiamo più accettare o minimamente tollerare”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook