Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: CLONAVANO CARTE DI CREDITO, ARRESTATI

CATANIA: CLONAVANO CARTE DI CREDITO, ARRESTATI

Catania. Fermati due bulgari perché in possesso di oltre 200 carte clonate e di skimmer per rubare dati informatici. Avevano anche microtelecamere, quasi 17mila euro in contanti e alcuni computer portatili.

Print Friendly, PDF & Email

 

CATANIA: CLONAVANO CARTE DI CREDITO, ARRESTATI –

Catania. Due bulgari di vent’anni sono stati arrestati dagli agenti di Polizia perché erano in possesso di 200 carte di credito clonate e di apparecchiature (skimmer) di ultima generazione per rubare dati informatici delle carte di debito o di credito. Sequestrate anche delle microtelecamere, poco meno di 17mila euro in contanti e alcuni computer portatili. Gli agenti li hanno individuati mentre erano a bordo di uno scooter. Li hanno seguiti fin sotto casa e li hanno boccati. Poi hanno perquisito la loro abitazione durante la quale hanno trovato il materiale sequestrato. La coppia di malviventi era stata identificata qualche giorno addietro nel centro della città da agenti delle Volanti, che li avevano denunciati per detenzione di alcune carte di credito clonate. Gli agenti della Polizia Postale e delle Comunicazioni insospettiti hanno avviato una indagine per scoprire quali affari svolgessero in città: gli investigatori ritenevano che i due si fossero trasferiti nel capoluogo etneo per clonare e/o utilizzare le carte clonate. Così è scattato l’arresto.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook