CATANIA: MUSUMECI RILANCIA #DIVENTERÀ BELLISSIMA

CATANIA: MUSUMECI RILANCIA #DIVENTERÀ BELLISSIMA

Il presidente della Commissione Antimafia della Regione Siciliana rilancia la sua lista civica #diventeràbellissima per aggregare l'elettorato moderato in Sicilia. Aderiscono al movimento già 140 amministratori locali e tantissimi giovani. Così da giovedì inizia la tre giorni catanese che si terrà dal 10 al 12 settembre alla Vecchia Dogana. In programma, incontri e dibattiti per parlare del futuro della Sicilia.

Print Friendly, PDF & Email

 

CATANIA: MUSUMECI RILANCIA #DIVENTERÀBELLISSIMA –

Catania. Il prossimo 10 settembre alla Vecchia Dogana avrà luogo una serie di manifestazioni inserite nel programma di “Diventerà Bellissima”, di cui è promotore dell’iniziativa Nello Musumeci. Egli spiega che l’esigenza di cambiamento a livello politico e sociale diventa sempre più necessaria agli occhi di tutti e il movimento civico, inaugurato a Palermo nel novembre scorso è pronto a dare le risposte necessaria per il cambiamento. Il movimento civico si è diffuso sul territorio grazie all’impegno di gente che ha orbitato nel mondo della politica, ma anche da chi non ha mai avuto alcuna esperienza in questo campo. E, per l’attuale situazione cui versa l’Italia e la Sicilia, si pone in antitesi a molte scelte del governo nazionale e siciliano.
Come spiega il deputato all’Assemblea Regionale Siciliana e presidente della Commissione antimafia, Nello Musumeci, spiega che “Diventerà Bellissima” si presenta come proposta culturale e politica: “Il progetto è rivolto a chi ritiene che in Sicilia, per la gravità del momento, bisogna mettere da parte gli egoismi dei partiti e di collaborare creando uno stimolo al dibattito. Siamo orgogliosi di tutto ciò e per l’adesione avuta. Lo scorso 11 aprile abbiamo superato ogni aspettativa di adesione e alle ciminiere c’è gente che è dovuta andar via o seguire la presentazione in condizioni sfavorevoli”. Continua Musumeci: “Significa che ci vuole una buona politica. Quello che c’è oggi sembra inadeguato. L’Isola è in ginocchio e vogliamo proporre un’alternativa. Nella manifestazione abbiamo inserito appuntamenti di varia natura finalizzati a dimostrare che la Sicilia può avere un ruolo politico diverso nel panorama nazionale e internazionale”. Durante i tre giorni ci lavoreranno circa 40 volontari che contribuiranno alla buona riuscita dell’iniziativa. Le porte si apriranno giovedì pomeriggio e si proseguirà fino a sabato. La manifestazione sarà sostenuta grazie ai ricavi degli stand e ai contributi dei volontari, perché il movimento non usufruisce di finanziamenti. L’evento si concluderà nel pomeriggio di sabato con l’intervento di Musumeci. Tanti i politici che parteciperanno a questa tre giorni: Pietrangelo Buttafuoco, Marcello Veneziani, Diego Fusaro, Nunzia De Girolamo, Franesco Storace, Renato Schifani, Giuseppe Berretta, Stefania Prestigiacomo, Antonio Presti, Roberto Alajmo e Alessandro Planeta. E ancora il sottosegretario Davide Faraone, Italo Cucci, l’on. Urso, il dottore Francesco Pulvirenti.

Il primo giorno si inizierà alle ore 17 ascoltando le parole dei “sindaci in trincea”, coloro che gestiscono la cosa pubblica e devono auto regolarsi per i problemi principalmente finanziarie e la società civile che ha a che fare con le minacce e le vessazioni della malavita.

Il secondo giorno sarà dedicato alla sanità in Sicilia, durante il quale sarà dato spazio alle proposte sui modelli da interpretare. Nel corso dell’incontro interverrà Francesco Pulvirenti, il medico malato di ebola. Successivamente, sarà trattato il problema immigrazione.

Il terzo e ultimo giorno, inizierà la mattina con il dibattito sulla crisi della Regione Siciliana, analizzata e discussa con l’intervento di molti parlamentari dell’ARS. A seguire è previsto un incontro con i giovani e con giornalisti nazionali, per prendere atto dell’immagine della Sicilia. Infine, a chiusura della manifestazione, alle ore 19, interverrà Nello Musumeci. La manifestazione sarà fruibile al pubblico gratuitamente, fatta eccezione per lo spettacolo di Pietrangelo Buttafuoco che prevede il pagamento dell’ingresso.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook