Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MESSINA: TENTA DI VIOLENTARE RAGAZZA ERITREA

MESSINA: TENTA DI VIOLENTARE RAGAZZA ERITREA

La vicenda è avvenuta nel centro di accoglienza Palanebiolo di Messina. Un ospite della struttura originario del Gambia, 20 anni, ha aggredito una diciannovenne eritrea. Gli operatori della struttura hanno sentito le urla della donna e sono immediatamente intervenuti.

Print Friendly, PDF & Email

 

MESSINA: TENTA DI VIOLENTARE RAGAZZA ERITREA –

Messina. Un giovane originario del Gambia, Malik Kamara, 20 anni ha tentato di violentare una donna eritrea anch’essa ospite del centro di accoglienza di Messina Palanebiolo. Kamara spacciandosi per un addetto alla sicurezza del campo si è introdotto nella stanza in cui alloggia una diciannovenne eritrea sbarcata giovedì scorso, unica donna al momento ospite del centro, chiedendo alla ragazza di avere un rapporto sessuale con lui. La giovane si è rifiutata e l’aggressore ha chiuso porta e finestre della stanza e l’ha immobilizzata sul letto tentando di violentarla. La giovane eritrea ha cominciato a gridare tanto che le urla hanno richiamato l’attenzione degli operatori del centro. A quel punto l’aggressore è uscito di gran corsa dalla tenda. Una volta sul luogo i soccorritori hanno trovato la donna dolorante e in chiaro stato confusionale. Effettuata la denuncia è intervenuta la polizia. L’uomo è stato arrestato per tentata violenza sessuale. La donna, è stata accompagnata in ospedale per l’evidente trauma al quale è stata sottoposta.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook