Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

MESSINA: MORTE ILARIA, IDENTIFICATI GLI ACCOMPAGNATORI

MESSINA: MORTE ILARIA, IDENTIFICATI GLI ACCOMPAGNATORI

Oggi l'autopsia sul corpo di Ilaria. La sedicenne ritrovata sul lungomare agonizzante pare che abbia assunto ecstasy tagliata male che è stata letale per la ragazzina: questa è la pista privilegiata seguita dagli investigatori. Forse identificati i due amici che erano con lei. Domani i funerali, ma restano ancora tante le incognite.

Print Friendly, PDF & Email

 

MESSINA: MORTE ILARIA, IDENTIFICATI GLI ACCOMPAGNATORI –

Messina. Oggi si svolgeranno al Policlinico di Messina gli esami tossicologici e l’autopsia sul corpo di Ilaria Boemi, 16 anni, la ragazza trovata agonizzante e poi deceduta subito dopo l’arrivo dei soccorsi ieri notte sulla spiaggia antistante il lungomare del Ringo, nel capoluogo peloritano. Il commissario Sgrò comandante delle volanti durante una intervista nella trasmissione Tv “estatediretta” su Rai uno, non ha confermato né smentito la notizia trapelata dell’identificazione e il conseguente interrogatorio dei compagni di Ilaria.
Ancora non sono chiare le cause del decesso della minorenne, che potrebbe aver avuto un malore o aver ingerito droga mista ad alcool. La pista privilegiata dalla procura di Messina, che coordina le indagini sul decesso della minorenne, è quella che la ragazza possa aver ingerito dell’ecstasy tagliata male. Il procuratore aggiunto Sebastiano Ardita dice: “Se dovessimo trovare conferma a questa ipotesi avvieremo controlli anche con le altre procure che trattano casi analoghi per verificare se in Italia sta girando dell’ecstasy letale”. Un pescatore della zona ha riferito che Ilaria, si trovava sulla spiaggia con altri due giovani, un ragazzo e una ragazza, che hanno chiesto aiuto a un ciclista di passaggio, prima di fuggire.
Apparentemente sul corpo non vi sono segnali sul corpo che possano far ipotizzare l’omicidio o l’uso di droghe via endovena anche se l’ipotesi di un malore per ingestione di alcool e droga non è esclusa. Il capo della squadra mobile messinese, Giuseppe Anzalone dice: “Interroghiamo familiari e amici per ricostruire le abitudini della ragazza e come abbia trascorso la giornata di ieri. Cerchiamo qualcosa che ci aiuti a capire. Certo il fatto che i due ragazzi che erano con lei siano andati via ci insospettisce. Stiamo cercando di scoprire chi fossero”. Ilaria aveva frequentato l’istituto d’arte Basile e successivamente si era iscritta alla scuola Jaci, indirizzo turistico. I suoi compagni hanno organizzato per stasera un momento dedicato al ricordo della ragazza. I funerali della ragazzina si svolgeranno domani alle ore 10 nella chiesa valdese di via XXIV maggio a Messina.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook