Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

ADRANO (CT): MAFIA, AZZERATI I VERTICI DELLA COSCA SCALISI

ADRANO (CT): MAFIA, AZZERATI I VERTICI DELLA COSCA SCALISI

I vertici della cosca Scalisi erano considerati il braccio operativo della famiglia mafiosa dei Laudani ad Adrano. Un gruppo di comando pericoloso che nel corso anni si è reso artefice di forti ostilità con organizzazioni rivali referenti ai Santapaola spesso degenerate in sanguinosi conflitti.

Print Friendly, PDF & Email

 

ADRANO(CT): MAFIA, AZZERATI I VERTICI DELLA COSCA SCALISI –

Adrano. L’operazione è stata coordinata dalla Dda di Catania, ed eseguita dalla polizia di Catania. Il blitz ha permesso di disarticolare il gruppo di comando del clan Scalisi che gestisce ormai da molto tempo gli affari illeciti della zona di Adrano. I vertici della cosca Scalisi erano considerati il braccio operativo della famiglia mafiosa dei Laudani ad Adrano. Gli agenti della Squadra Mobile di Catania hanno eseguito otto misure cautelari. Le accuse Gli indagati sono accusati a vario titolo di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, con l’aggravante di far parte di associazione armata. Questi i nomi degli arrestati: Giuseppe Scarvaglieri (classe 1968), già in carcere per altri reati; Pietro Maccarrone (classe 1969); Francesco Coco (classe 1977), già in carcere per altri reati; Alfio Di Primo (classe 1967), già in carcere per altri reati; Pietro Severino (classe 1957), già in carcere per altri reati; Gaetano Di Marco (classe 1962); Massimo Di Guardia (clase 1986), già in carcere per altra causa; Davide Di Marco (classe 1987), già detenuto per altra causa.
Il pericoloso gruppo mafioso nel corso anni si è reso artefice di forti ostilità con organizzazioni rivali referenti ai Santapaola spesso degenerate in sanguinosi conflitti. Nel corso della conferenza stampa, il procuratore Patanè ha sottolineato che ad Adrano, molte vittime taglieggiate non denunciano il pizzo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook