Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CODACONS: CATANIA, “TIFOSI TRADITI” SI CHIEDE RISARCIMENTO

CODACONS: CATANIA, “TIFOSI TRADITI” SI CHIEDE RISARCIMENTO

L'associazione dei consumatori Codacons in merito allo scandalo legato allo scandalo legato al Catania Calcio chiede risarcimenti di duemila euro a persona in favore di abbonati, telespettatori di pay tv e scommettitori. “Oltre alla buona fede tradita, i tifosi hanno sostenuto spese per seguire la propria squadra del cuore”.

Print Friendly, PDF & Email

 

CODACONS: CATANIA, “TIFOSI TRADITI” SI CHIEDE RISARCIMENTO –

Codacons. L’associazione dei consumatori organizza il Comitato “Catania tifosi traditi” per chiedere un’azione risarcitoria in favore dei tifosi delle squadre coinvolte nello scandalo e di chi ha scommesso sulle partite incriminate chiedendo duemila euro di risarcimento per ogni singolo tifoso. Quanto sostengono i responsabili Codacons, oltre alla buona fede tradita, i sostenitori delle squadre coinvolte hanno sostenuto spese per seguire la propria squadra del cuore pagando abbonamenti o biglietti per lo stadio, acquisto partite in pay-tv, trasferte e altro, mentre gli scommettitori hanno puntato su partite secondo la Procura decise a tavolino. Soldi che ora dovranno essere restituiti dai soggetti responsabili degli illeciti. Nei giorni scorsi il Codacons (unica associazione consumatori) ha presentato alla Procura di Catania formale costituzione di parte offesa. Intanto viene preso d’assalto il sito www.codacons.it è stato visitato da migliaia di persone dove tifosi e scommettitori hanno la disponibilità di scaricare il modulo per inserirsi gratuitamente nel procedimento aperto a Catania e chiedere di essere risarciti – in qualità di soggetti offesi – per i danni morali e patrimoniali subiti.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook