Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: ROGO IN VIA ACQUICELLA

CATANIA: ROGO IN VIA ACQUICELLA

Una vistosa colonna di fumo si è levata dal quartiere zia lisa a Catania. Le fiamme hanno consumato rifiuti e copertoni. Tre squadre dei Vigili del fuoco sono intervenute sul posto poco prima delle 15 a domare le vampe che divoravano copertoni abbandonati nella discarica a celo aperto.

Print Friendly, PDF & Email

 

CATANIA: ROGO IN VIA ACQUICELLA –

Catania. Una discarica di copertoni a cielo aperto ha preso fuoco nella zona di zia Lisa nella periferia del capoluogo etneo. Il rogo che divorava il materiale di gomma ha provocato una enorme e pericolosa colonna di fumo visibile da tutta la città. La Polizia municipale e ambientale del Comune di Catania con personale dell’Arpa sono incendio_via_acquicella_ctintervenuti insieme ai vigili del fuoco per bloccare il vasto incendio che si è sviluppato ieri in un terreno incolto con un capannone dismesso nei pressi di via Acquicella. Le forze dell’ordine intervenute hanno scoperto una discarica a cielo aperto con materiale di diversa provenienza. L’area è stata messa in sicurezza e si procederà in breve termine alla bonifica.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook