Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

EMERGENZA MIGRANTI: IL DINIEGO DEI PRESIDENTI DI REGIONE DEL NORD

EMERGENZA MIGRANTI: IL DINIEGO DEI PRESIDENTI DI REGIONE DEL NORD

Il presidente della Regione Lombardia Maroni propone di ridurre i fondi ai Comuni che accolgono i profughi, i colleghi Toti e Zaia si allineano e chiudono all’accoglienza. Enzo Bianco, sindaco di Catania non ci sta e ribatte: "chi ha un impegno tanto importante come quello di amministrare i nostri territori dovrebbe tenere atteggiamenti responsabili e affrontare i problemi, invece di abbandonarsi a un facile quanto dannoso populismo. Essere poveri di umanità è la miseria più grande".

Print Friendly, PDF & Email

 

EMERGENZA MIGRANTI: IL DINIEGO DEI PRESIDENTI DI REGIONE DEL NORD –

Catania. Enzo Bianco, sindaco di Catania e presidente del Consiglio nazionale dell’Anci, reagisce con forza al rifiuto dei presidenti Maroni, Toti e Zaia di accogliere i migranti nelle loro regioni. Maroni minaccia i comuni della Lombardia a ospitare migranti. Dalla Sicilia il sindaco di Catania Bianco tuona: “E’ farneticante la minaccia ai Comuni”. Poi aggiunge: “Ridicola la diffida ai prefetti. Masochistica l’idea di rifiutare il principio della condivisione proprio nel momento in cui l’Europa sta per accertare le quote dei migranti da condividere fra tutti i Paesi dell’Unione. E noi? Noi, che da due anni, con i nostri volontari, abbiamo salvato e ospitato decine di migliaia di disperati, due terzi dei quali hanno diritto all’asilo? Ora che anche le navi di altri Paesi cominciano a fare il loro dovere e l’Europa si sveglia dal suo torpore, è così che l’Italia risponde?”.
Il neo presidente della Liguria, Toti, si è schierato con il collega Maroni, della Lombardia: “Non accoglieremo altri migranti. E’ un problema che dovrebbe essere risolto a monte”. Dello stesso parere Zaia, presidente del Veneto: “E’ una bomba che sta per scoppiare”. E Maroni sul suo profilo Twitter ha postato la proposta di ridurre i trasferimenti regionali ai Comuni che accolgono nuovi immigrati, consultando i cittadini e chiedendo la loro opinione.
Fortemente critico il premier Matteo Renzi: “Basta con la filosofia dello scaricabarile e la demagogia. Non è con comunicati stampa e slogan che si risolve il problema dell’immigrazione. Alcuni di quei governatori che si lamentano erano al governo quando è stata decisa la politica che ha condotto alle attuali regole”.
il sindaco di Catania chiosa: “chi ha un impegno tanto importante come quello di amministrare i nostri territori dovrebbe tenere atteggiamenti responsabili e affrontare i problemi, invece di abbandonarsi a un facile quanto dannoso populismo. Essere poveri di umanità è la miseria più grande”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook