Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

FALCONE NELLA CHIESA DEI SICILIANI ILLUSTRI

FALCONE NELLA CHIESA DEI SICILIANI ILLUSTRI

La salma del giudice Falcone è stata tasferita dal cimitero palermitano di Sant'Orsola alla chiesa di San Domenico, dove riposano personaggi illustri siciliani.

 

FALCONE NELLA CHIESA DEI SICILIANI ILLUSTRI –

Falcone. Il feretro del giudice Giovanni Falcone dopo 23 anni dalla strage di Capaci è stata trasferita oggi, dalla tomba monumentale del cimitero di Sant’Orsola di Palermo alla chiesa di San Domenico, al pantheon dei siciliani illustri dove sono sepolti anche, Francesco Crispi, Camillo Finocchiaro Aprile e Ruggero Settimo. All’inizio dell’anno la sorella del giudice, Maria Falcone aveva annunciato il trasferimento della salma del fratello nella Chiesa di San Domenico. Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale ha esonerato la famiglia Falcone dal pagamento della tariffa di 164 euro dovuta al Comune per il rilascio dell’autorizzazione, che consente di procedere al trasporto funebre delle spoglie del magistrato. La chiesa si trova nel centro storico della città. La nuova sepoltura sarà visitabile dal prossimo 23 giugno, quando sarà inaugurata con una celebrazione solenne. La cerimonia di traslazione della salma si è svolta in forma strettamente privata e ne hanno preso parte i nipoti di Falcone, Vincenzo e Claudio Di Fresco. Ad attendere la bara in chiesa le sorelle del magistrato, Anna e Maria Falcone, insieme ad altri familiari del giudice. I carabinieri del comando provinciale di Palermo e i soci palermitani del Motoclub polizia di Stato hanno accompagnato in corteo la salma fino a destinazione. La comunità dei padri domenicani ha accolto la bara nel pantheon dei siciliani illustri che, dopo la benedizione del nuovo sepolcro impartita dal priore Giuseppe Sabato, è stata tumulata nella luogo antistante il monumento funebre dedicato a Emerico Amari.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook