PALERMO: 23° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI

PALERMO: 23° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI

Palermo commemora il 23° anniversario della strage di Capaci, dove persero la vita Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. Ancora una volta si sono riuniti nella città capoluogo di Sicilia migliaia di giovani per ricordare anche tutti i caduti per mano della mafia. Nell'aula bunker anche Mattarella e Crocetta.

Print Friendly, PDF & Email

 

PALERMO: 23° ANNIVERSARIO DELLA STRAGE DI CAPACI –

Palermo. 23° anniversario della strage di Capaci e la città si popola di migliaia di giovani che contro la mafia ricordano la strage dove furono massacrati Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Il capo dello Stato, Sergio Mattarella, è arrivato nell’aula bunker dell’Ucciardone a Palermo. Prima di entrare Mattarella si è fermato per fare delle foto con dei ragazzini che gli hanno consegnato dei disegni. In aula anche il governatore siciliano Rosario Crocetta, che a margine dell’incontro ha detto: “Vanno bene gli arresti, le misure repressive e le inchieste. Ma, per un’efficace lotta di prevenzione alla mafia occorre rimuovere i problemi sociali nelle aree periferiche delle grandi città. La mafia va affrontata e sconfitta soprattutto sul campo. Ma come? Bisogna evitare che un ragazzo senza speranze diventi un soldato di Cosa nostra dandogli un futuro. Ai giovani bisogna dare un sostegno sociale, alla mafia va sottratto il controllo del territorio”.
Maria, la sorella del giudice Giovanni Falcone ha affermato: “Solo insieme, costituendo una forza comune si vince la guerra contro la mafia”. Poi, ai giornalisti che le chiedevano le ragioni della scelta di trasferire nella chiesa di San Domenico la salma del fratello, separandola da quella della moglie Francesca Morvillo, morta nell’eccidio, ha riposto: “Francesca ne sarebbe felice. Noi abbiamo scelto di privilegiare l’immagine pubblica di mio fratello perché ne resti un esempio nel tempo, della lotta a Cosa nostra”.
Pietro Grasso, presidente del Senato ha dichiarato: “oggi è una giornata particolare perché ricordo Giovanni Falcone insieme a tanti giovani, ma io ce l’ho sempre nel cuore e il suo ricordo mi aiuta nei momenti difficili”.
Mentre il presidente del consiglio Matteo Renzi, pubblica su Facebook una foto del giudice, cita i nomi della moglie e dei tre agenti della scorta morti nell’attentato e lancia l’hashtag #ionondimentico. Poi interviene anche con un tweet: “Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Io non dimentico”.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook