PALERMO: APPROVATO DALLA GIUNTA CROCETTA DEF E BILANCIO

PALERMO: APPROVATO DALLA GIUNTA CROCETTA DEF E BILANCIO

La giunta regionale ha approvato il Documento economico-finanziario, bilancio di previsione 2015/2017 ed esercizio provvisorio. In seguito agli eventi meteorici del 5 novembre scorso è stata chiesta la dichiarazione dello stato di calamità per ulteriori comuni nella provincia di Agrigento, Catania, Messina e Siracusa

Print Friendly, PDF & Email

 

PALERMO: APPROVATO DALLA GIUNTA CROCETTA DEF E BILANCIO –

Palermo. Gli assessori della giunta regionale hanno approvato il Documento economico-finanziario, bilancio di previsione 2015/2017 ed esercizio provvisorio. Gli atti economici sono stati approvati in tarda sera mentre i documenti contabili e finanziari saranno presentati in conferenza stampa. Durante la seduta, su proposta dell’assessore al Lavoro, Bruno Caruso, è stato approvato il provvedimento di stanziamento per i processi di riqualificazione tecnologica dei dipendenti del call center Accenture, tenuto conto dell’accordo stipulato nel corso dell’incontro romano la settimana scorsa. La Regione mette a disposizione i fondi e monitorerà la riqualificazione effettiva dei dipendenti. Verranno applicate tecnologie avanzate per rendere il personale occupabile. Il presidente della Regione Rosario Crocetta esprime soddisfazione per il lavoro svolto: “questo piano è stato molto apprezzato dalle organizzazioni sindacali e da British Telecom che si è congratulato con il governo”. Nel corso della seduta, inoltre, in seguito agli eventi meteorici del 5 novembre scorso, è stata chiesta la dichiarazione dello stato di calamità per ulteriori comuni nella provincia di Agrigento, Catania, Messina e Siracusa. Inoltre, su proposta dell’assessore alla Salute Lucia Borsellino è stato conferito l’incarico di dirigente generale del dipartimento Pianificazione strategica al dott. Gaetano Chiaro.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook