Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE B: PAREGGIO AL MASSIMINO, CATANIA-BOLOGNA 2-2

CALCIO SERIE B: PAREGGIO AL MASSIMINO, CATANIA-BOLOGNA  2-2

Per i rossazzurri soliti alti e bassi, voglia di vincere ma poca determinazione. Un'ora di sofferenza contro il Bologna, in attivo di due gol realizzati da Zuculini e Acquafresca. Poi, il Catania si sveglia sferrando il contrattacco realizzando il 2-2 grazie a Cani e Calaiò su rigore. I portieri di ambedue le squadre protagonisti nella ripresa e Frison tira fuori dal cassetto un paio di prodezze. Per gli etnei altri due infortunati: Spolli e Monzon che lascia il Massimino in ambulanza.

Print Friendly, PDF & Email

 

CALCIO SERIE B: PAREGGIO AL MASSIMINO, CATANIA-BOLOGNA 2-2 –

Come sempre il Catania, molta passione e passaggi a vuoto, diversi spunti individuali e molti errori, fiammate e chiari limiti nella costruzione del gioco. Gli etnei soffrono chiaramente le manovre del Bologna, vanno sotto di due gol e poi risalgono sino ad andare a un passo dalla vittoria: nonostante ciò restano gli stessi problemi di sempre. Una squadra che non riesce a compiere il salto di qualità necessario a dare speranza a qualsiasi proposito di riscatto. Catania e Bologna hanno lasciato entrambe la Serie A e dopo la partita dello scorso maggio, le compagini si ritrovano in B e a sette mesi di distanza si affrontano nuovamente. Una partita che ha generato gol, emozioni, errori e per gli etnei ancora infortunati. Gli emiliani partono in quarta e si appalesano per la prima ora di gioco. Dopo 4minuti arriva l’immediato vantaggio di Zuculini e dopo al 6minuti un incredibile palo di Laribi che fanno tremare la difesa etnea. Infatti, i due calciatori risultano essere i due migliori in campo tra gli ospiti confermando la superiorità degli uomini guidati da Lopez, che risultano padroni a centrocampo e vicini al raddoppio anche con Acquafresca, anche se stoppato da Frison dopo mezz’ora. Intanto, il 4-4-2 di Sannino non funziona. Sauro ed Escalante schierati come esterni faticano, nella fascia mediana la palla è lenta, mentre i palloni troppo lunghi per gli attaccanti Calaiò-Cani che sprecano le loro energia e Calaiò e Rosina non bastano a spaventare gli avversari. In avvio di ripresa, Acquafresca sigla il raddoppio a conclusione di un contropiede ben condotto da Laribi. Paura per i rossoazzurri: la partita sembra compromessa.

Catania Bologna 0 – 2. Gli etnei, però, hanno una reazione d’orgoglio, conciliata dall’immediato gol di Cani che riesce ad accendere la gara. Poi, la partita diventa emozionante e piena di occasioni da rete, tanto da rendere assoluti protagonisti i due portieri. I rossoazzurri nonostante l’infortunio di due uomini per infortunio (Spolli e Monzon che lascia lo stadio in ambulanza), si caricano sfiorando il pareggio con il nuovo entrato Chrapek, che da non più di tre metri spedisce di poco fuori il pallone del possibile pareggio. Catania ancora in avanti impegnando Coppola ancora con Chrapek, Cani e Rosina trovando infine il pareggio con Calaiò, che trasforma il rigore con un tiro dal dischetto ed è 2-2. Il doppio tentativo nel recupero di Calaiò che trova la parata di Coppola e di Chrapek e conclude oltre la traversa lascia un po’ di amarezza per aver solo sfiorato il ribaltone. ma in bilancio della partita e nella valutazione di questo pareggio si devono considerare le palesi capacità di Frison. Il portiere che in questa partita è riuscito a tenere a galla i suoi sull’1-2 salvandosi in due momenti, la prima da un gran tiro di Bessa su punizione dal limite e compie una prodezza assoluta su un tiro di Acquafresca derivato dagli sviluppi di un angolo a pochi minuti dal termine. A conti fatti, una sconfitta evitata, ma anche un’altra occasione sprecata.

 

TABELLINO
CATANIA-BOLOGNA 2-2

Catania (4-3-1-2): Frison 7.5; Sauro 5.5, Spolli 5 (12′ st Chrapek 6), Capuano 5, Monzon 5.5 (36′ st Parisi sv); Rinaudo 5, Almiron 5 (40′ st Odjer sv), Escalante 5; Rosina 6.5, Calaiò 6.5, Cani 6. In panchina: Terracciano, Ramos, Jankovic, Calello, Piermateri, Marcelinho. Allenatore: Sannino 5.
Bologna (4-3-1-2): Coppola 7; Garics 6, Maietta 5.5, Paez 5.5, Morleo 6; Zuculini 7 (30′ st Casarini sv), Matuzalem 6, Bessa 6 (43′ st Giannone sv); Laribi 7; Acquafresca 6.5, Improta 5.5 (22′ st Bentancourt 6). In panchina: Stojanovic, Abero, Ferrari, Masina, Radakovic, Troianello. Allenatore: Lopez 6.5

Arbitro: Pairetto di Nichelino 6.

Reti: 4′ pt Zuculini, 9′ st Acquafresca, 13′ st Ciani, 32′ st Calaiò (rig.)

Note: Spettatori: 13.040. Incasso: 18.155 euro. Allontanato per proteste Giampiero Ventrone, preparatore atletico del Catania. Ammoniti: Cani, Coppola, Matuzalem, Almiron e Rinaudo. Angoli 5-2 per il Bologna; Recupero: 0′; 6′.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook