Archiviato in | Cronaca Regionale

PALERMO: BOMBA D’ACQUA, BLOCCATE DIVERSE ZONE DELLA CITTÀ

PALERMO: BOMBA D’ACQUA, BLOCCATE DIVERSE ZONE DELLA CITTÀ

Strade e magazzini, allagati a causa di un nubifragio che da alcune ore flagella il capoluogo siciliano. Vigili del fuoco in azione con le idrovore per liberare dall’acqua abitazioni, strade e magazzini . Allagato anche l'ingresso per le ambulanze del pronto soccorso dell'ospedale Civico appena consegnato

Print Friendly, PDF & Email

 

PALERMO: BOMBA D’ACQUA, BLOCCATE DIVERSE ZONE DELLA CITTÀ –

Palermo. Vasti allagamenti a causa di un nubifragio che da alcune ore flagella il capoluogo dell’isola. I pompieri sono in azione e sono intervenuti in via Messina Marine, a Mondello e nella zona di Partanna Mondello e in piazza Indipendenza. Tantissime le telefonate ricevute dalla sala operativa della caserma dei Vigili del fuoco. Infatti, il personale in azione con le idrovore in diverse zone della città, in molte strade e magazzini. Sotto osservazione i sottopassi in viale Regione Siciliana, che nel corso degli ultimi temporali si erano allagati bloccando la circolazione. Si è allagato anche l’ingresso per le ambulanze del pronto soccorso dell’ospedale Civico di Palermo operativo da pochi giorni non consentendo ai mezzi di soccorso di veicolare i pazienti. Il direttore generale dell’Azienda Civico di Palermo, Giovanni Migliore, è intervenuto sulla incresciosa vicenda: “l’acqua che non è defluita attraverso il sistema fognario del Comune è finita dentro il nuovo ingresso del Pronto Soccorso. Le griglie che erano state installate non hanno retto alla mole di acqua che è venuta giù da via Ughetti. Alla luce di quanto successo prenderemo nuovi accorgimenti. È chiaro che gli interventi devono essere eseguiti in sinergia con il Comune”. Intanto da stamane i pazienti in ambulanza sono indirizzati in altri ospedali in attesa di eliminare il disservizio e prosciugare l’acqua che nel viale forma una enorme pozzanghera.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook