Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE B: FINALMENTE, CATANIA – VICENZA 3-1

CALCIO SERIE B: FINALMENTE, CATANIA – VICENZA 3-1

Ecco i tre punti che riaccendono gli animi agli etnei, vedremo adesso se i rossoazzurri confermeranno le cose ben fatte di oggi contro l'Entella sempre al Massimino

Print Friendly, PDF & Email

 

CALCIO SERIE B: FINALMENTE, CATANIA – VICENZA 3-1 –

Calcio Serie B. Catania – Vicenza doveva essere la partita del riscatto per gli uomini di Sannino che si sono presentati al Massimino quasi al completo. Vicenza che è arrivata in Sicilia dopo una serie di risultati utili consecutivi che facevano sognare in grande i biancorossi. All’inizio sembrava che gli uomini di Lopez avessero iniziato con il piede giusto, con grandi iniziative sulle fasce soprattutto con Sampirisi e la voglia di mettersi in mostra dei calciatori Cocco e Ragusa. Brutta tegola per il Vicenza al 29′ con Ragusa costretto ad abbandonare il campo: entra Lores Varela. Primo tempo davvero noioso con pochi lampi da parte di entrambe le squadre. Bisogna addirittura aspettare il tempo di recupero per vedere la prima iniziativa del Catania con il solito Emanuele Calaiò, ex Napoli che ci ha provato con un ottimo tentativo dalla distanza. Inizio secondo tempo con nessun cambio nessuno delle due squadre. Inizio sprint per i rossoazzurri con Calaiò che ha subito messo un ottimo pallone dentro per Cani che insacca in rete con un tocco di destro – troppo facile per essere vero. Vento della partita che sembrava sicuramente a favore dei rossoazzurri, una sensazione assolutamente esatta dato che è bastato arrivare all’8′ con Sbrissa, appena entrato al posto di Sciaccia, infatti dopo aver atterrato un uomo in area si è beccato il rosso e il rigore a sfavore. Rigore però fallito da Rosina che sembrava riaccendere speranze per i biancorossi. Speranze spezzate ancora una volta al 30′ della ripresa sempre con Rosina che è stato artterrato da Sampirisi, ennnesimo rigore per gli etnei in questa stagione. Stavolta però l’incaricato è Calaiò che spiazza Bremec siglando il 2-0. Una partita che sembrava spegnersi senza troppe emozioni, ma ci ha pensato Martinho a far restare svegli i tifosi etnei con una rete degna di un grande centravanti subito dopo un dribbling sul portiere: 3-0.  Il gol della bandiera è arrivato per il Vicenza al 47′, con un ottimo colpo di testa effettuato dal migliore in campo degli uomini di Lopez Garcia Tena . Finalmente Catania. Questo potrebbe essere il commento al termine di questo match, ma bisognerà attendere se è solo un’illusione o se martedì nel turno infrasettimanale cla squadra terrà il gioco.

Tabellino

Catania (4-4-2) : Frison, Peruzzi, Sauro, Capuano (k), Monzon, Rosina, Escalante, Rinaudo, Martinho, Calaio’, Cani. A disposizione: Ficara, Parisi, Di Maio, Ramos, Chrapek, Garufi, Jankovic, Marcelinho, Leto. Allenatore: Beppe Sannino.

Vicenza (3-5-2) :  Bremec, Gentili, Figliomeni, Garcia Tena, Laverone, Cinelli (k), Di Gennaro, Sciacca, Sampirisi, Ragusa, Cocco. A disposizione: Vigorito, Brighenti, Camisa, Sbrissa, Moretti, Gerbaudo, Lores Varela, Giacomelli, Spiridonovic.cAllenatore: Giovanni Lopez.

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce.

Collaboratori di linea: Francesco Di Salvo (Barletta) e Mirko Oliveri (Palermo).

IV uomo: Francesco Catona (Reggio Calabria).

Osservatore arbitrale: Luca Papini (Perugia).

Reti: 3 s.t. Cani (C); 36 s.t. Calaio’ (C) su rigore; 43 s.t. Martinho (C); 47 s.t. Garcia Tena (V).

Ammoniti: Cani (C); Cinelli (V);

Espulso: 8 s.t. Sbrissa (V).

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook