Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: PALMA CADUTA, MUORE DONNA

CATANIA: PALMA CADUTA, MUORE DONNA

La disgrazia è avvenuta nella centrale piazza Cutelli a Catania. Colpita mortalmente al capo la moglie di un sottufficiale della guardia di finanza di 49 anni. La donna era seduta su una panchina assieme alla figlia. Il grave episodio non sarebbe collegato al forte vento che affligge da ieri la città. La procura ha aperto un'inchiesta. Sono in corso verifiche sulle condizioni della pianta e la dinamica che ha causato la sciagura.

Print Friendly, PDF & Email

 

CATANIA: PALMA CADUTA, MUORE DONNA –

Catania. Il tragico incidente è avvenuto a Catania in piazza Cutelli al centro della città etnea. La vittima si chiamava Francesca Scalora aveva 49 anni ed era moglie di un sottufficiale della guardia di finanza. È deceduta sul colpo dopo il violento impatto alla testa. La donna era seduta accanto alla figlia di 25 anni ad un tratto si è staccata dal fusto la palma che l’ha travolta uccidendola. Sul posto sono intervenuti medici del 118, i militari delle Fiamme gialle e i vigili del fuoco. Il magistrato non ha ordinato l’autopsia, mentre le indagini sono state affidate al comando provinciale dei carabinieri di Catania. Si sta verificando come si è potuta staccare la parte alta di una palma che, secondo quanto appreso, era stata ‘potata’ di recente dagli operai del Comune. Infatti, pare che la pianta non presentasse segni visibili di infezione da ‘punteruolo rosso’ che indebolisce e secca il vegetale. Vi è in conto anche Il forte vento che soffiava al momento della tragedia, però sembra, non potesse avere la forza di staccare la palma, che ha una forte resistenza alla pressione esterna e non si ‘spezza’ facilmente. La Procura di Catania ha aperto un’inchiesta. Nel fascicolo, contro ignoti, si ipotizza il reato di omicidio colposo. Il sostituto procuratore Agata Santonocito ha disposto una ‘campionatura’ della palma per verificare il suo stato di ‘salute’, incaricando per gli accertamenti il corpo forestale. Il cedimento non è stato attribuito al vento che soffia con insistenza da ieri sulla città

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook