Archiviato in | Calcio, Sport, Sport Brevi

CALCIO SERIE B: CATANIA ALLA DERIVA, 3-0 PER LO SPEZIA

CALCIO SERIE B: CATANIA ALLA DERIVA, 3-0 PER LO SPEZIA

Terza sconfitta consecutiva per il Catania di Sannino che rischia la deriva: 3-0 contro lo Spezia. Adesso si aspetta il Vicenza al Massimino.

Print Friendly, PDF & Email

CALCIO SERIE B: CATANIA ALLA DERIVA, 3-0 PER LO SPEZIA –

Sono le 14.42 quando sono annunciate le formazioni ufficiali di Spezia-Catania:

Spezia (3-5-2): 1 Chichizola, 5 Ceccarelli (C), 20 Datkovic 31 Piccolo; 3 De Col,  30 Brezovec, 8 Juande, 29 Bakic, 17 Migliore; 18 Situm, 10 Catellani. A disp: 22 Nocchi, 25 Milos, 26 Valentini, 2 Madonna, 4 Acampora, 27 Canadjija, 23 Schiattarella, 9 Giannetti, 14 Cisotti. All.: Bjelica.

Catania (4-3-3): 1 Frison, 28 Parisi, 23 Gyomber, 15 Sauro, 18 Monzon; 20 Chrapek, 8 Escalante, 32 Jankovic, 10 Rosina, 9 Calaiò (C), 6 Martinho. A disp: 26 Anania, 31 Carillo, 36 Di Carlo, 13 Garufi, 34 Ostrek, 14 Barisic, 35 Bortolussi, 11 Leto, 7 Marcelinho. All.: Sannino.

Calcio serie b. Inizia il match tra Spezia e Catania. Formazione di Mangia che inizia la partita con un atteggiamento molto difensivo, attendendo le ripartenze etnee. Il Catania ci prova subito con uno scambio che manda Monzon sulla fascia ma il numero 18 etneo “mastica” il pallone. 8′ si sveglia lo Spezia con Catellani che prova una botta al volo, ma il tentativo è alto. 18′ Rosina tenta un sinistro potente, Chichizola dice di no. 22′ vantaggio Spezia, Brezovec si inserisce dietro le spalle dei difensori etnei e sigla il gol dell’1-0 con un sinistro preciso che finisce alle spalle del rientrante Frison. Il Catania prova a svegliarsi con passaggi rapidi a cercare di ragirare la difesa guidata da Mangia, scarsi i risultati. Sale in cattedra Martinho al 31′ con un ottimo scatto che si conclude con un cross dentro dove però gli attaccanti del Catania non riescono ad attaccare lo spazio. Ancora Martinho al 31′ con una botta dalla fascia sinistra con Chichizola a dire di no. Bene adesso il Catania di Sannino che riesce a gestire con qualità la sfera cercendo sulle fasce Rosina e Martinho. Super Rosina al 38′ che salta due uomini con un drbbling e prova un mancino nettamente deviato da Chichizola, di diverso parere è il direttore di gara che assegna una rimessa dal fondo. Ci prova Juande al 40′, il destro del numero 8 dello Spezia però è leggermente largo per creare preoccupazioni a Frison. Ottima azione rossoazzurra al 42′ con Chraprek che serve un pallone morbido dentro dove Calaiò prova a concludere col mancino, l’ex Siena però non riesce ad impattare il pallone. Sul ribaltamento di fronte Catellani si procura un calcio di rigore dubbio dopo uno scontro con Escalante poi ammonito dal direttore di gara. Sul dischietto l’ex di turno Andrea Catellani. 2-0 Spezia con il numero 10 bianconero che mette la sfera dietro le spalle di Frison con un ottimo calcio di rigore. Al 44′ è buio pesto per il Catania. Niente recupero, si conclude il primo tempo con il Catania in svantaggio sullo Spezia.

Inizio del secondo tempo con Calaiò che viene subito steso in area da Piccolo. Calcio di rigore. Se ne occupa Rosina. Chichizola para il calcio di rigore e Rosina sbaglia il suo primo calcio di rigore in stagione, bravo Chichizola. Ancora Calaiò servito da Chraprek, ancora Chichizola a dire di no. Ci prova ancora lo Spezia al 7′ con Situm che prova la botta ed è Frison a dire di no con un’ottima parata . Fuori Jankovic entra Barisic che gioca leggermente più arretrato rispetto la sua posizione naturale. Fuori Chraprek, entra Garufi. Fuori Brezovec entra Pasquale Schiattarella quando siamo al 14′. Ci prova Calaiò con un mancino a giro al 16′, para ancora Chichizola. Catania che si spegne col passare dei minuti. Ci prova Migliore al 20′ con una botta mancina dalla distanza, Frison para con sicurezza. Espulsione clamorosa pe  il Catania al 31′, Gyomber parla forse un po’ troppo all’indirizzo del direttore di gara che non esita ad estrarre il rosso nei confronti del difensore del Catania. Entra allora Carillo per Martinho per cercare di coprire un po’ il reparto arretrato. Scelta poco utile da parte di Sannino dato che pochi minuti ddopo arriva il 3-0 da parte dell’ex Andrea Catellani. Ci prova Garufi per ben due  volte sul finire del match, bene ancora uno dei migliori in campo ovvero Cichizola. Si conclude qui il match, ancora una disfatta per il Catania che adesso dovrà vedersela prima con il Vicenza in casa e subito dopo con l’Entella. Terza sconfitta consecutiva per i rossoazzurri crisi profonda per gli uomini di Sannino.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook