Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SIRACUSA: OPERAI ANAS INVESTITI DA UN TIR, 3 MORTI

SIRACUSA: OPERAI ANAS INVESTITI DA UN TIR, 3 MORTI

Erano in cinque gli operai dell’Anas ed erano intenti a lavorare sulla carreggiata dell'autostrada Catania-Siracusa, in territorio di Lentini(Ct). L'autotreno ha invaso la corsia di emergenza e ha travolto tre operai dell’Anas uccidendoli. Ferito gravemente un collega, indagato il camionista.

Print Friendly, PDF & Email

SIRACUSA: OPERAI ANAS INVESTITI DA UN TIR, 3 MORTI –

Siracusa. Tragico incidente avvenuto sull’autostrada Catania-Siracusa, in territorio di Lentini. Tre operai dell’Anas sono morti in un incidente. Un quarto operaio rimasto gravemente ferito è ricoverato nell’ospedale Cannizzaro di Catania. Un tir li ha travolti mentre erano intenti a lavorare sulla carreggiata della strada. Le vittime sono Giuseppe Leanza, di 45 anni, di San Teodoro, e Salvatore Cristaudo, di 48 anni, e Silvestro Cerro, di 57, entrambi di Cesarò. I due paesi sono a un chilometro di distanza tra loro, arroccati sui Nebrodi. Il gruppo che lavorava nel cantiere era formato da cinque dipendenti della Covir, uno dei quali è rimasto illeso. Poco prima della galleria Serena stavano eseguendo lavori di manutenzione nella corsia di emergenza per conto dell’Anas. L’autotreno che li ha investiti avrebbe invaso la corsia. Secondo i rilievi effettuati dalla polizia stradale pare sia stato un errore umano, così ha riferito il procuratore di Siracusa, Francesco Paolo Giordano. Il conducente del mezzo pesante è indagato in stato di libertà con l’accusa di omicidio colposo plurimo e avrebbe ammesso le proprie responsabilità. Gli accertamenti ematici hanno escluso che avesse fatto uso di alcool o di droga. Il tir è stato sequestrato. Il presidente dell’Anas, Pietro Ciucci, ha subito convocato una commissione d’inchiesta che dovrà accertare la dinamica dell’incidente.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook