Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: NUBIFRAGIO, STRADE TRASFORMATE IN TORRENTI

CATANIA: NUBIFRAGIO, STRADE TRASFORMATE IN TORRENTI

Catania ha tenuto al violento nubifragio e nell’interland etneo che ha provocato allagamenti e crolli. Registrati gravi danni a nord della città e Misterbianco. Difficoltà per gli abitanti di Acireale, Giarre e Riposto. Il sindaco Bianco: "Efficaci gli interventi di prevenzione". Il maltempo continuerà almeno fino alla mattinata di lunedì. Rinviata la chiusura del lungomare. La situazione monitorata quartiere per quartiere.

Print Friendly, PDF & Email

CATANIA: NUBIFRAGIO, STRADE TRASFORMATE IN TORRENTI –

Catania. Violento temporale si è abbattuto su Catania. Interessati anche i comuni della fascia Ionica. Registrati danni e un forte allarme per allagamenti e crolli di cornicioni. La parte che ha più risentito del nubifragio è quella che si trova a nord della città e quella al confine con il comune di Misterbianco dove molte auto sono rimaste bloccate a causa delle strade allagate. Si anche attivato il nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco per soccorrere le tante persone in difficoltà. Forti disagi anche nelle zone di Acireale, Giarre e Riposto. Nelle ultime ore sono stati effettuati oltre 140 interventi di soccorso. Il sindaco Enzo Bianco, passata la fase acuta del nubifragio, ha voluto personalmente accertarsi della situazione in diversi quartieri e zone di Catania. Si è recato nelle zone più a riscchio al ‘villaggio Santa Maria Goretti’ dove per fortuna ga ribadito il Sindaco: “tutto ha retto malgrado la violenza della pioggia, così come a San Giuseppe La Rena dove si è intervenuti su alcuni allegamenti”. “Le manutenzioni costanti e preventive e i lavori effettuati nel canale di gronda – continua Bianco – stanno dando effetti positivi anche in presenza di eventi atmosferici così violenti, anche se occorre ancora lavorare per mettere a punto tutto il sistema. Tempestive ed efficaci sono state le azioni di vigili, protezione civile e manutenzioni comunali”.
In molte zone della città i tombini erano stati già ripuliti. In piazza Carlo Alberto hanno presentato qualche problema di drenaggio a causa dei depositi di sporcizia. Sulle caditoie sono intervenuti sia i vigili sia i reparti della Manutenzione strade. Infatti, in via Etnea alta, piazza Roma con viale Regina Margherita, Sant’Euplio angolo piazza Stesicoro, via Etnea con piazza Duomo, piazza Alonzo di Benedetto (pescheria), via Gozzano con Pensavalle, Villaggio Dusmet e via Imbriani con Monserrato, la portata dell’acqua ha richiesto, in alcuni incroci, che si riposizionasse la botola che era saltata a causa della pressione. Intanto il bolletino meteorologico prevede che il maltempo proseguirà per tutto il fine settimana. Piogge forti e temporali non si placheranno almeno fino alla mattinata di lunedì, poi la situazione dovrebbe migliorare. Intanto, considerata l’ondata di maltempo, il Comune di Catania ha sospeso la chiusura al traffico del lungomare prevista per domenica, rinviandola alla seconda domenica del mese, il 12 ottobre.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook