Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SPATUZZA: ” CHIEDO PERDONO, HO UCCISO 40 PERSONE”

SPATUZZA: ” CHIEDO PERDONO, HO UCCISO 40 PERSONE”

Il collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza ascoltato in collegamento video dal carcere nel corso dell'udienza a Milano del processo a carico di Marcello Tutino, sulla strage mafiosa di via Palestro testimonia aberranti rivelazioni: "Abbiamo fatto cose orribili"

Print Friendly, PDF & Email

SPATUZZA: ” CHIEDO PERDONO, HO UCCISO 40 PERSONE” –

Spatuzza pentito. Il collaboratore di giustizia Gaspare Spatuzza è stato ascoltato in collegamento video dal carcere nel corso dell’udienza a Milano del processo a carico di Marcello Tutino, il presunto basista della strage di via Palestro compiuta da Cosa nostra il 27 luglio 1993. Il pentito Spatuzza, citato come teste dal pm milanese Paolo Storari, nella sua testimonianza ha ribadito davanti al giudice: “abbiamo fatto cose orribili. Accusare Marcello Tutino è doloroso ma per me è un onore essere qui a testimoniare, anche per giustizia nei confronti dei familiari delle vittime”. “Sono responsabile di una quarantina di omicidi, chiedo perdono alla città, alle vittime e ai loro familiari” ha ribadito Spatuzza.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook