ARS: PIANO GIOVANI, RISOLUZIONE RINVIATA

ARS: PIANO GIOVANI, RISOLUZIONE RINVIATA

La commissione Lavoro ha aggiornato i lavori al 12 settembre. Passa l'opposizione del M5s che chiede al governo regionale di chiarire tutti gli aspetti ancora insoluti della vicenda. Durante la riunione che si è tenuta nel palazzo del Parlamento siciliano anche Forza Italia e Lista Musumeci avevano presentato una propria risoluzione.

Print Friendly, PDF & Email

ARS: PIANO GIOVANI, RISOLUZIONE RINVIATA –

Ars. La commissione Lavoro dell’Ars decide di continuare la discussione sul Piano giovani e il fallimento dell’iniziativa. Valentina Zafarana capogruppo del M5s ha ottenuto dalla commisiione l’aggiornamento dei lavori al 12 settembre prossimo. I pentastellati si sono opposti al tentativo del presidente della commissione, Marcello Greco, di trovare un accordo unanime su una risoluzione. La Zafarana in merito alla vicenda ha commentato: “la risoluzione era una scatola vuota. Prima di votare qualsiasi atto è necessario che il governo chiarisca aspetti ancora insoluti: ritira o no il bando Corsello? Per la nuova selezione ci si affiderà nuovamente allo strumento del click day? Da dove prende le risorse? Risposte che il governo non è stato in grado di fornire nell’audizione di oggi”. I componenti del movimento 5 stelle, dopo avere ascoltato la relazione dell’assessore alla Formazione Nelli Scilabra, avevano chiesto il rinvio della seduta straordinaria ma il presidente Greco non aveva accolto la proposta. Il rinvio è stato deciso per la mancanza di accordo sulla risoluzione. Il presidente Greco ha precisato: ”la risoluzione che ho presentato avrebbe impegnato il governo ad inserire nei centri per l’impiego gli ex sportellisti transitati al Ciapi di Priolo per garantirne la stabilizzazione, revocando qualsiasi affidamento esterno relativo alla gestione del Piano giovani, non solo del bando sui tirocini”. Durante la riunione che si è tenuta nel palazzo del Parlamento siciliano anche Forza Italia e Lista Musumeci avevano presentato una propria risoluzione.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook