Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

PALERMO: FINANZIERI SEQUESTRANO BENI PER 1,7 MLN

PALERMO: FINANZIERI SEQUESTRANO BENI PER 1,7 MLN

I militari della guardia di Finanza di Palermo pone sigilli agli immobili e aziende riconducibili a un cinquantenne del clan della Noce

Print Friendly, PDF & Email

 

FINANZIERI SEQUESTRANO BENI PER 1,7 MLN

Palermo. La guardia di Finanza, in esecuzione di un provvedimento emesso dal Tribunale di Palermo – Sezione Misure di Prevenzione, su richiesta della Procura della Repubblica ha sequestrato dei beni, una società e relativa struttura aziendale, una ditta individuale, un magazzino, un auto veicolo e disponibilità finanziarie, per un valore complessivo di oltre 1,7 milioni di euro. Destinatario del provvedimento un cinquantenne palermitano, già arrestato nel l’ottobre 2012 nell’operazione di polizia “ Atropos ”, per estorsione e associazione a delinquere di stampo mafioso, ritenuto appartenente alla famiglia della “Noce”. Inoltre gli era stato contestato il reato di estorsione aggravata in quanto, mediante minacce e intimidazioni, erano state imposte ad una società di produzione cinematografica, impegnata sul capoluogo nelle riprese di una fiction per la tv, assunzioni e prestazioni di servizi non necessari. L ’attività investigativa aveva consentito di ricostruire le modalità dell’imposizione del “pizzo” a numerosi imprenditori e commercianti dei quartieri controllati. Quest’ultimo era inoltre titolare di una ditta individuale attiva nel settore della piccola distribuzione, ha dichiarato redditi esigui e comunque incompatibili con gli investimenti necessari per l’avvio di un’attività commerciale. Per questo, lo scorso maggio gli è stata inflitta una condanna a 10 anni di reclusione. Il provvedimento di sequestro ha riguardato un’attività commerciale di servizi funebri, di beni mobili e immobili, nonché disponibilità finanziarie riconducibili al nucleo familiare del proposto, nonché a un altro soggetto coesistente al medesimo indirizzo.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook