Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: STALKING SU EX COMPAGNA DI SCUOLA, ARRESTATO

CATANIA: STALKING SU EX COMPAGNA DI SCUOLA, ARRESTATO

Finisce in manette accusato di stalking. Si tratta di un 24enne che dopo appostamenti, telefonate notturne e dichiarazioni mendaci su Fb inerenti a presunti incontri sessuali combinati a casa della ragazza è stato accusato di atti persecutori nei confronti di una 22enne e della madre di lei.

Print Friendly, PDF & Email

 

STALKING SU EX COMPAGNA DI SCUOLA, ARRESTATO –

Catania. Eseguita un’ordinanza di misura cautelare in carcere, emessa dal Gip su richiesta della locale Procura Distrettuale, così il personale della Polizia Postale e delle Comunicazioni di Catania ha fermato un ragazzo catanese di 24 anni, ritenuto responsabile di atti persecutori nei confronti di una 22enne e della madre di lei. La vicenda risale a qualche anno addietro, quando l’arrestato iniziò un serie di molestie nei confronti della sua ex compagna di scuola. Infatti, effettuava improvvise apparizioni alle lezioni universitarie, telefonate notturne, appostamenti sul pianerottolo di casa, messaggi intimidatori che hanno creato un grave stato d’ansia alla vittima, costretta a porre rimedio cambiando il suo stile di vita. E ancora, l’arrestato, interferiva nella vita privata della ragazza creando diversi i profili sul social network Facebook, con fotomontaggi e frasi offensive nei confronti della vittima e della madre di lei, persino disdette delle utenze elettriche. Lo scorso anno la Polizia Postale lo aveva tratto in arresto per tali fatti e, poi, tradotto ai domiciliari. L’indagato, al termine dello stato di detenzione ha continuato a vessare e molestare le donne. Inoltre avrebbe pedinato le donne, fino alla palestra da loro frequentata, inoltre, avrebbe pubblicato su Instangram diverse foto con commenti di minaccia. Tra i tanti fastidi procurati alle vittime, il giovane avrebbe creato un profilo su Facebook e un altro su un sito di incontri a scopi sessuali dove fingeva di essere la giovane ragazza e combinando appuntamenti nell’abitazione della vittima, lasciando anche i recapiti telefonici. Numerose le persone che giungevano presso l’abitazione delle due donne chiedendo esplicitamente rapporti sessuali.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook