Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

SCONTRO TORNADO: E’ PALERMITANO UNO DEI MILITARI PERITI NELLINCIDENTE

SCONTRO TORNADO: E’ PALERMITANO UNO DEI MILITARI PERITI NELLINCIDENTE

Continuano ininterrotte le ricerche nei boschi di Ascoli Piceno. Trovato il tesserino del capitano Giuseppe Palminteri, 36 anni siciliano navigatore di uno dei veivoli. Fino ad ora sono stati recuperati due cadaveri. Le autorità preposte escludono che vi siano superstiti.

Print Friendly, PDF & Email

 

 E’ PALERMITANO UNO DEI MILITARI PERITI NELLINCIDENTE

Scontro Tornado. Durante le ricerche dei quattro militari dispersi era stato recuperato il tesserino con foto del capitano Giuseppe Palminteri, 36 anni di Palermo, navigatore di uno dei veivoli, il cui pilota era il capitano Alessandro Dotto, 31 anni, di Ivrea. L’equipaggio dei due Tornado è precipitato ieri pomeriggio vicino ad Ascoli Piceno dopo uno scontro in volo. Le ricerche Sono proseguite tutta la notte, e sono tuttora in corso. Stamane sono stati trovati due cadaveri dei quattro dispersi. A bordo del secondo aereo c’erano il capitano Mariangela Valentini, 32enne di Borgomanero (Novara), e il capitano Paolo Piero Franzese, 35enne di Benevento, rispettivamente pilota e navigatore. I militari escludono che possano esserci superstiti. I due Tornado erano decollati ieri dalla base stanziale del 6° Stormo di Ghedi, in provincia di Brescia, per una missione addestrativa pianificata e approvata secondo le regole del volo, propedeutica a un’esercitazione Nato in programma nel prossimo autunno. Sul campo sono impegnati gli elicotteri dell’aeronautica, cui si è aggiunto anche un velivolo drone ‘Predator’ decollato dalla base aerea di Amendola (Foggia). Intanto il fumo creato dalle fiamme provoca una scarsa visibilità e rende di conseguenza difficoltose anche le ricerche dall’alto. Ancora vi sono incendi attivi nell’area e finché non saranno spenti non sarà possibile far partire le ricerche terrestri. E’ in corso, anche l’azione della commissione d’inchiesta nominata per fare luce sulla dinamica dell’incidente e sulle eventuali responsabilità.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook