Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

CATANIA: BECCATO DAVANTI ALL’OSPEDALE A SPACCIARE

CATANIA: BECCATO DAVANTI ALL’OSPEDALE A SPACCIARE

Manette per uno spacciatore trentasettenne, vendeva eroina all'ingresso del nuovo Garibaldi. I carabinieri lo hanno arrestato.

Print Friendly, PDF & Email

BECCATO DAVANTI ALL’OSPEDALE A SPACCIARE –

Catania. Si era posizionato con la sua roba da vendere, davanti l’ospedale Garibaldi. I carabinieri lo hanno individuato e arrestato. Si tratta di un 37enne, residente a nel capoluogo etneo. L’accusa è spaccio e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. I militari, durante un servizio antidroga, hanno sorpreso l’uomo all’ingresso dell’ospedale Garibaldi di Nesima mentre cedeva a un tossicodipendente una dose di eroina, che conteneva quasi un grammo di droga, in cambio gli acquirenti dovevano versare 20 euro. Una volta bloccato e perquisito aveva con se di 10 dosi, contenute in involucri termosaldati, per complessivi 5 grammi di eroina e 100 euro, in banconote di piccolo taglio, ritenuti il ricavato dell’attività di spaccio. I carabinieri hanno perquisito la sua abitazione e hanno trovato 12 dosi, pronte per la vendita, per complessivi 6 grammi di eroina. Sempre durante la perquisizione è stato rinvenuto un altro involucro contenente 28 grammi di eroina e un bilancino di precisione. La droga, il denaro e il materiale rinvenuti sono stati sequestrati. Sono in corso indagini per risalire a eventuali fornitori che hanno ceduto la droga allo spacciatore.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook