Archiviato in | Cronaca, Cronaca Regionale

RAGUSA: UOMO SCOMPARSO TORNA A CASA

RAGUSA: UOMO SCOMPARSO TORNA A CASA

Raffaele Rizzone, direttore di un istituto di formazione e in passato ex sindaco di Ragusa, si è fatto vivo in serata ed è ritornato a casa. Non si conoscono ancora i motivi del suo allontanamento. La figlia e gli amici di lei avevano lanciato un appello su Facebook e contattato le redazioni giornalistiche per avere notizie sulla scomparsa del congiunto.

Print Friendly, PDF & Email

RAGUSA: UOMO SCOMPARSO TORNA A CASA

Ragusa. Il sessantaseienne Raffaele Rizzone, scomparso da quattro giorni, ieri, nella tarda serata è tornato a casa. Rizzone è direttore di un istituto di formazione ed è stato nel 1987, primo cittadino del capoluogo ibleo per tre mesi. Ancora non è stato reso noto il motivo dell’allontanamento e resta un alone di mistero sulla vicenda. L’ultima volta era stato visto a Catania alla guida della sua auto. I familiari avevano denunciato la scomparsa alla Squadra Mobile di Ragusa e la prefettura aveva attivato il dispositivo di ricerca. Nelle loro pagine Facebook la figlia Stella il nipote Kewin avevano chiesto aiuto scrivendo alle redazioni dei siti d’informazione on line e sui loro account facebook di aiutarli a ritrovare il congiunto che era scomparso il 31 luglio in una zona di Catania a bordo della sua auto Toyota Avensis. Raffaele Rizzone è originario di Modica, è stato consigliere comunale di Ragusa dal 1985 per quattro anni. E’ anche stato incaricato assessore al Bilancio nella giunta guidata dall’ex sindaco Franco Antoci per due anni dall’85. Nell’estate dell’87 è stato eletto sindaco di Ragusa ma coprì l’incarico per 90 giorni, al suo posto dopo venne eletto il socialista Lorenzo Migliore. Sono in corso le verifiche per accertare quali siano state le cause del suo allontanamento.

Commenta la notizia

Su InformaSicilia, tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero, s'intende, con la piena libertà di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti. I commenti non dovranno in alcun caso essere in contrasto con le norme di legge, la morale corrente e con il buon gusto.
I commenti e i nickname non dovranno contenere:
  • - espressioni volgari o scurrili, ecc.;
  • - offese razziali, verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale ecc.;
  • - esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie ecc..
I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti nel Disclaimer non verranno pubblicati.
Confidando nella buona creanza, raccomandiamo di rispettare la netiquette.

Pubblicità

Trovaci su Facebook